“Una svolta nella vita di Adele”. Altro cambio di rotta per la celebre cantante inglese. A distanza di pochi anni, ha deciso di fare retromarcia, con tutto quello che ne consegue. Cosa sta succedendo


 

Quando puoi permettertelo è bello cambiare. Chiederlo ai vip, e in questo caso specifico ad Adele, la superstar della musica, che ha deciso di lasciare Los Angeles per tornare a vivere a Londra. L’artista inglese è pronta a dire addio alla sua villa da 7 milioni di dollari per rientrare in patria, tra i motivi della sua scelta: lo stile di vita negli Stati Uniti e la politica. Inoltre Adele vorrebbe crescere suo figlio Angelo in Inghilterra, circondandolo anche dell’affetto dei suoi amici e della sua famiglia. Una necessità decisamente normale, anche se sei una super vip. A diffondere la notizia è stato il tabloid The Sun: “Los Angeles non è il posto che si immaginava”, avrebbero rivelato fonti vicine alla coppia. E ci sarebbe anche l’elezione di Donald Trump a Presidente degli Stati Uniti tra i motivi dell’addio. È stato un duro colpo per Adele, che non ha mai nascosto le sue idee di sinistra e che si era anche apertamente schierata a favore di Hillary Clinton durante l’ultima campagna elettorale. (Continua a leggere dopo la foto)



A trattenerla dal fuggire subito dopo le elezioni erano stati i vantaggi di vivere in California, primi fra tutti la qualità delle scuole per Angelo e il clima mite, ma adesso pare non riesca proprio più a resistere, dunque, valigie pronte e biglietto solo andata per tornare nella cara vecchia Inghilterra. Intanto lo scorso fine settimana Adele si è vista costretta ad annullare gli ultimi due concerti del suo lunghissimo (oltre cento concerti) “25 tour” che si dovevano tenere allo stadio di Wembley a Londra a causa di un delicato problema alle corde vocali. Nel comunicato stampa diffuso dalla cantante londinese veniva specificato che se i concerti non fossero stati recuperati in altra data, i possessori dei biglietti sarebbero stati interamente rimborsati. (Continua a leggere dopo le foto)



 

La società di ticketing Eventim ha però reso noto che avrebbe rimborsato solamente il prezzo del biglietto, ma non quelli che vengono definiti ‘diritti di prevendita’. Su Twitter allora è montato da parte dei fan un moto di protesta. Protesta che, per questa volta, ha avuto successo. Eventim infatti ha annunciato, con un tweet, che “in questa occasione non ci sarà il solo rimborso del valore nominale dei biglietti ma anche quello delle spese di prenotazione”. 

 

Ti potrebbe interessare anche: “Vieni, cantiamo insieme”. E la folla fa arrivare il fan disabile (con la sua carrozzina) sul palco dei Coldplay come richiesto da Chris Martin. Le immagini sono da apoteosi e il video del duetto è veramente commovente. Come è andata