Vasco Rossi, una notte da favola a Modena e all’alba, dopo un concerto già entrato nella storia, quel finale da brivido… Fan in delirio ed emozione alle stelle. Da brivido anche quello che è successo dopo


 

In 220mila ad assistere al grande concerto di Vasco Rossi. Una folla, un evento unico. Lo spettacolo è finito a mezzanotte e mezza e da quel momento è iniziato un vero e proprio grande esodo dal Modena Park. Dove si è scritta una grande pagina, unica, nella storia del rock e della musica. Quando le luci si sono spente, le strade intorno all’area concerto si sono trasformate immediatamente in un fiume di persone. Impressionante. Far defluire in poco tempo tutti i partecipanti, impresa difficile. In via Emilia Ovest, in corrispondenza di un ingresso si è creato un imbuto, alcuni fan bloccati hanno scavalcato le recinzioni per uscire dall’ area pedonale. Il parco, quando ormai erano le 2 di notte si era già svuotato e gli operai si erano messi al lavoro per smontare le attrezzature e pulire l’area da rifiuti e bottiglie. Ma nella mente di chi ha partecipato, il ricordo è forte. “È stato  ancora più bello di quanto ci aspettavamo – raccontano fan entusiasti del Blasco – il finale con i fuochi d’artificio spettacolare”. Esperienza unica. (Continua a leggere dopo la foto)








 

Ne è valsa la pena. Si può sopportare pure qualche disagio. L’enorme numero di persone in movimento contemporaneamente ha creato problemi. Ci si muove con lentezza. Una grande calca. Si registra anche qualche malore e le ambulanze hanno difficoltà a passare fra la folla. Ma non ci si sono stati incidenti particolari, a parte un giovane che a quanto pare si è rotto la caviglia scavalcando le recinzioni. Soddisfatto il sindaco Modena Gian Carlo Muzzarelli: “Una serata di grande passione – racconta al Resto del Carlino – che entrerà nella storia della musica. Un Vasco straordinario che ha trasmesso energia e passione. L’orgoglio e la passione di Modena. Voglio ringraziare i modenesi, tutti. Grazie Modena, con grande emozione e con grande passione”. (Continua a leggere dopo le foto)





 


 

 

Ci sono volute diverse ore prima che il parco e poi le strade della città si svuotassero del tutto. Sotto il controllo dei volontari e degli addetti alla sicurezza. Ma per qualcuno la festa non è ancora finita. Alle 5,31, ora in cui è sorto il sole, Gaetano Curreri degli Stadio , intona in spiaggia a Rimini, Albachiara, in spiaggia. Entusiasti i fan e felice Vasco Rossi di questo finale all’alba: “Mi piace molto. Una bellissima situazione. Mi ricorda i tempi in cui facevo l’alba in Riviera”. Vasco ha alloggiato per settimane proprio a Rimini. Una grande storia che non è finita quando le luci del palco si sono spente.

“Ecco il più piccolo fan”. Vasco Rossi, è già record. Il concerto di Modena con una folla oceanica ha raggiunto numeri incredibili: tra le decine di migliaia di spettatori, si scopre chi è il più giovane, giovanissimo (la foto sta facendo il giro del web)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it