“Ecco il più piccolo fan”. Vasco Rossi, è già record. Il concerto di Modena con una folla oceanica ha raggiunto numeri incredibili: tra le decine di migliaia di spettatori, si scopre chi è il più giovane, giovanissimo (la foto sta facendo il giro del web)


 

Un “concerto epocale” aveva detto Vasco, e così è. Duecentoventimila persone di tutte le età. Tra di loro, però, quasi sicuramente è lui il fan più giovane al concertone di Vasco: Eliodoro Compat, originario di Pordenone, 7 mesi, che è entrato al Modena Park assieme a mamma Romina, papà Mauro e la madrina, un’amica di famiglia come racconta Il Resto del Carlino. “Avevamo la fila di baby sitter a cui lasciarlo ma volevo portarlo con noi in questo evento straordinario”, dicono i genitori, al loro secondo concerto di Vasco. Prima di entrare nel parco la famiglia ha trovato riparo e ombra in un angolo a ridosso degli ingressi. Eliodoro è tranquillo, non piange e si guarda intorno. “Per proteggerlo dal volume della musica gli metteremo le cuffie” dicono mamma e papà. È cominciato alle 21,01 sulle note di “Così parlò Zarathustra” di Richard Strauss il concerto dei record di Vasco Rossi. Una palla di fuoco sul maxi-schermo, il rocker di Zocca è arrivato sul palco accolto dal boato dei 220mila del Parco Ferrari, per poi attaccare con “Colpa di Alfredo”, uno degli inni di questi suoi 40 anni di attività. Blasco è arrivato in elicottero e poi è stato portato nel backstage in auto. “Dall’alto è bellissimo, è una cosa indescrivibile. Il locale è pieno”, ha detto scherzando. E ha aggiunto, prima di rifugiarsi nei camerini: “È una grande festa. Oggi Modena è la capitale mondiale del rock. Questo è un concerto contro la paura e io sono qui per portare un po’ di gioia. Sono molto eccitato”. (Continua a leggere dopo la foto)



Ci sono in tutto 220mila spettatori paganti questa sera al Modena Park per il concerto che Vasco Rossi terrà per celebrare i suoi 40 anni di carriera. Un record mondiale: nessun concerto a pagamento, di una singola star, aveva mai raggiunto questi numeri. L’afflusso dei fan prima dell’inizio dell’evento è stato regolare e senza particolari incidenti. A ondate comunque contenute, i fan sono giunti a destinazione senza quell’effetto ‘tutti in una volta’, che avrebbe potuto bloccare di fatto il lungo serpentone e creare effetti imbuto ai varchi. Varchi che sono stati aperti in anticipo, almeno per quel pit 1 considerato l’El Dorato dei ‘vascolizzati’. Il primo a varcare la soglia (apertura anticipata alle 21.20 di ieri) è stato Emanuele Zappia, fan di Domodossola. (Continua a leggere dopo le foto)



 

Tra i malori segnalati per il caldo, è arrivata la notizia ben più grave di un quarantenne morto all’ospedale di Baggiovara, dove era stato ricoverato per un malore verso le 6 di questa mattina. L’uomo è stato soccorso dai sanitari del 118 all’interno di un camper in via Newton, non lontano dall’area del Modena Park, e secondo le prime ipotesi stava attendendo il concerto. E’ deceduto per quello che con ogni probabilità è stato un infarto. Alle sei del pomeriggio gli assistiti nell’area del concerto sono stati circa 600 con cinque persone trasportate in ospedale per accertamenti.

 

Ti potrebbe interessare anche: “Purtroppo è morto”. Arriva una drammatica notizia dal mega concerto di Vasco Rossi al Modena park. Uno dei fan è deceduto. Cosa sta succedendo poco prima dell’inizio dell’evento dell’anno (c’è anche un fermo per violenza)