Ariana Grande: ‘grande’ di nome e di fatto. A pochissimo dal suo secondo show a Manchester, a due settimane di distanza dall’attentato, la popstar americana lascia di nuovo tutti senza parole. Con un gesto inaspettato e di cuore


 

Ariana Grande di nome e di fatto. Non solo la teen star statunitense torna a cantare a Manchester a due settimane di distanza dall’attentato che è costato la vita a 22 persone e causato 119 feriti e devolverà l’incasso in beneficenza, ma poche ore prima del grande show ha fatto un’altra sorpresa. Si è recata al Royal Manchester Children’s Hospital per fare visita alle giovani rimaste ferite a seguito dell’esplosione che la sera del 22 maggio, al termine del suo concerto alla Manchester Arena, ha fatto ripiombare tutti nell’incubo del terrorismo. Ha portato regali e firmato autografi Ariana, per la gioia delle tre ragazzine ancora ricoverate per via delle fratture multiple riportate. Immaginate la gioia di queste sue giovanissime grandi fan quando si sono ritrovate in camera proprio lei, il loro idolo. E lei, che è una vera icona tra i teenager e ha anche un gran cuore, ha scherzato con loro, si è lasciata abbracciare e anche fotografare. Quegli scatti, poi, inevitabilmente sono finiti sui social network. (Continua a leggere dopo la foto)








 

In uno dei post, una delle tre giovani fan che hanno ricevuto questa grande sorpresa ha scritto: “Oggi incontro la mia regina. Ariana Grande ti voglio bene”. E così, come promesso, Ariana è tornata a Manchester. Dopo quella tragedia, si era affrettata a scrivere: “Non gli permetteremo di dividerci, non li lasceremo vincere. La nostra risposta a questa violenza deve essere lo stare insieme, aiutarci, amarci ancora di più, cantare più forte di prima”. E così sarà. Lo show ‘We love Manchester’ è in programma domani, domenica 4 giugno, allo stadio Old Trafford, che può ospitare circa 50mila persone. (Continua a leggere dopo le foto)




 


 

Al concerto di beneficenza si alterneranno sul palco anche artisti del calibro dei Coldplay, Justin Bieber, Katy Perry, Miley Cyrus, Little Mix, gli One Direction con Niall Horan, i Take That e Usher. I biglietti sono andati esauiti in pochissimo tempo, come reso noto dall’ente incaricato di vendere i ticket e di destinarne il ricavato per conto dell’amministrazione locale di Manchester, precisando che i tagliandi emessi sono andati “sold out” nel giro di una ventina di minuti. E aggiungendo anche che un numero di posti resta riservato per chi era presente al concerto di Ariana Grande di quel maledetto 22 maggio e volesse esserci allo show domenica, che verrà comunque trasmesso in diretta dall’emittente tv e radio Bbc. Come detto, gli incassi saranno destinati al fondo ‘We Love Manchester’, che raccoglie denaro a sostegno delle vittime dell’attentato.

”Le mie bambine erano al concerto di Ariana Grande”. Attentato a Manchester, ore di paura per la star del calcio. Salve per miracolo la moglie Cristina e le due figlie: ”Ma sono sotto choc”. Cosa è successo

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it