“Se vi piace siete dei pervertiti”. Confessione choc di James Blunt, che rivela il vero significato della famosissima canzone ‘You’re beautiful’. Ecco la verità su quelle parole che canticchiamo tutti


 

Quando il suo singolo uscì, nel 2005, per James Blunt fu la consacrazione a livello mondiale della sua carriera da musicista, dopo aver combattuto, anni prima, come capitano nella guerra del Kosovo. Sicuramente saprete già di quale canzone stiamo parlando: ‘You’re Beautiful’, una delle canzoni più note del cantautore britannico e una delle più famose della storia della musica recente. Il successo fu tale che ancora oggi il brano è molto ascoltato ed è tutt’ora uno dei più scelti dalle coppie per i loro matrimoni. Eppure proprio l’autore della famosissima e romanticissima canzone, non sembra essere dello stesso avviso. Infatti James Blunt, in un’intervista all’Huffington Post, quotidiano britannico, si dice ancora perseguitato dal successo di un brano di 12 anni fa, e usa parole molto dure riguardo quella che per lui è una totale mistificazione del vero significato della canzone: “Sento tante giovani donne dire ai loro fidanzati ‘Quanto è romantico James Blunt, voglio ‘You’re beautiful’ tra le canzoni del nostro matrimonio’. (Continua a leggere dopo la foto) 







Queste persone stanno messe male. Quella non è una canzone romantica, anzi! Parla di un tizio che è fattissimo e che, mentre torna a casa in metropolitana, vede una ragazza che si trova in compagnia del fidanzato e se ne invaghisce e ne diventa ossessionato. Cosa ci sarebbe di romantico in un pervertito che dovrebbe solo essere rinchiuso o sbattuto in prigione?”. Insomma, secondo lo stesso autore della canzone, abbiamo sbagliato tutto. (Continua a leggere dopo le foto) 






 

Sembra che nessuno abbia mai capito il vero significato della canzone, che tutti ricordiamo come la melodia che ha accompagnato le nostre serate romantiche e le nostre pene amorose. Sicuramente la dichiarazione dell’artista ha scioccato gran parte dei suoi fan, e non solo, nonostante egli abbia scritto più volte nei suoi testi di droga, e di persone costantemente strafatte. Nel frattempo, il 24 marzo è uscito ‘The Afterlove’, l’ultimo disco di inediti dell’artista, anticipato dai singoli ‘Love Me Better’ e ‘Bartender’.

Leggi anche: Corto, medio o lungo? Quest’anno il taglio top per i capelli è il ”Blunt-cut”: bello, di grande effetto e versatile. Ecco com’è…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it