Bob Dylan al veleno contro i critici: “Dicono solo a me che non so cantare. Perché non pensano a…”


Bob Dylan è stato premiato come persona dell’anno dalla giuria dei Grammy Awards alla cerimonia di Musicares a Los Angeles. Diverse persone da ringraziare, ma anche l’ennesima polemica con i critici musicali, lanciata al veleno dal cantautore: “I critici dicono che io non so cantare, che gracchio, che gracido come un ranocchio. Perché non dicono la stessa cosa di Tom Waits? I critici dicono che la mia voce è spompata. Che non ho voce. Perché non dicono la stessa cosa di Leonard Cohen? Perché riservano solo a me questo trattamento speciale? I critici dicono che non so tenere una nota e mi faccio strada solo con una canzone. Ma è proprio vero? Non ho mai sentito dire nulla del genere a proposito di Lou Reed. Perché lui riesce a farla franca? Che cosa ho fatto mai per meritarmi questa attenzione speciale? Dicono che non ho un’estensione vocale, per esempio, ma quando è stata l’ultima volta che avete sentito dr. John? Perché non lo dite a lui? Dicono che farfuglio le parole, che non ho inflessione. Ma voi avete mai sentito Charley Patton o Robert Johnson, o Muddy Waters?”.



Ti potrebbe interessare anche: Bob Dylan – Blowin’ In The Wind