Il tiro con l’arco all’ombra di San Pietro: per i Giochi olimpici 2024 l’Italia cala l’asso del Vaticano


La Chiesa benedice la candidatura di Roma come sede delle XXXIII Olimpiadi estive. Se il Cio (Comitato olimpico internazionale) dicesse sì, nel 2024 le gare di tiro con l’arco si svolgerebbero in piazza San Pietro, cuore del Vaticano. A lanciare la proposta è stato il cardinale Josè Saraiva Martins, ex calciatore nelle giovanili del Benfica: “È una cosa assolutamente fattibile, si tratta solo di un problema culturale. Le questioni logistiche si risolvono: è arrivato il momento per il Vaticano di scendere in gioco”. Il Coni ha sposato l’idea, con entusiasmo e commozione. 

Circa 200.000, secondo le stime, gli spettatori che la piazza potrebbe contenere. Nessun problema quindi per allestire le tribune e il campo per il tiro con l’arco, sport olimpico da Parigi 1900. I membri Cio, salvo poche eccezioni, potrebbero essere entusiasti di questa scelta e votare per Roma.

Ti potrebbe interessare anche: Olimpiadi 2024, l’Italia candida Roma e ci spera…