Il Salone di Torino per la bibliodiversità


Il principale appuntamento fieristico italiano del settore editoriale, il Salone Internazionale del Libro di Torino, si svolgerà da giovedì 8 a lunedì 12 maggio, nei quattro padiglioni di Lingotto Fiere. Ecco i numeri dell’edizione passata: 330.000 presenze, 70.000 persone che hanno assistito ai 1400 convegni e dibattiti, 2.889 tra giornalisti, fotografi e video operatori accreditati. Il Salone è una vetrina dove gli editori piccoli e medi hanno la stessa visibilità dei grandi marchi e dove anche l’editoria locale può farsi conoscere oltre i confini del proprio territorio, ma non solo: è una fucina di progetti ed eventi che spaziano su tutto l’universo cultura e coinvolgono diversi paesi in tutto il mondo. Tra le sfide che lo attendono c’è quella di valorizzare sempre più il patrimonio di bibliodiversità offerto dai piccoli editori, l’avvicinare sempre più il pubblico dei lettori deboli e dei non-lettori, l’impatto delle nuove tecnologie e dei nuovi media sulla conservazione e trasmissione delle nozioni.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it