“Rischio lockdown in autunno”. Covid, l’allarme della Regione: “Mascherine all’aperto fino al 31 luglio”

Variante delta in aumento e vaccinazioni a rilento, dalla Regione arriva l’allarme. Così nonostante le rassicurazioni del ministro della salute Roberto Speranza. Contro la variante Delta “noi siamo stati tra i primi Paesi del mondo a disporre una misura molto molto restrittiva per il Paese in cui per la prima volta è stata riscontrata questa variante, ovvero l’India. Sin dal primo momento noi abbiamo disposto un ‘divieto d’ingresso’. Quindi una misura anche più rigida della quarantena, che è ancora vigente e che riguarda l’India, ma anche il Bangladesh e lo Sri Lanka”, ha detto Speranza.


Quanto alle vaccinazioni, “ci sono più di due milioni e mezzo di over 60 in Italia che non si sono ancora vaccinati nemmeno con la prima dose. A loro va data assoluta priorità, abbiamo chiesto uno sforzo alle Regioni tramite il commissario Figliuolo” ha sottolineato il ministro della Salute. Parole che non convincono il governatore della Campania Vicenzo De Luca, tornato ad alzare i toni.

mascherine

Vincenzo De Luca, allarme a Napoli e in Campania

“Nel territorio della Asl Napoli 1 tra i tanti cittadini convocati per la seconda dose o anche la prima si sono presentati un numero limitatissimo, ad oggi per quanto riguarda la Asl Napoli 1 centro su 839mila cittadini residenti e vaccinabili vi sono 317mila mancate adesioni – spiega Vincenzo De Luca – È un dato non sostenibile. Avremo nel mese di luglio una riduzione pesantissima nelle consegne dei vaccini alle regioni, in questo momento continua da parte del governo e del commissario un atteggiamento di minimizzazione e in qualche misura occultamento della realtà che è pesante”.


mascherina

Poi Vincenzo De Luca ha aggiunto- “Arriveranno alle regioni centinaia di migliaia di dosi in meno di vaccini. Le regioni saranno nelle condizioni di non poter quasi fare nessuna prima vaccinazione dovranno concentrarsi sui richiami. Questa è la realtà vera che non viene comunicata agli italiani”. Così mentre poche ore fa ha emanato una nuova ordinanza restrittiva.

Vincenzo De Luca


Vincenzo De Luca ha infatti allungato al 31 luglio l’obbligo di mascherina all’aperto. Nei centri urbani, nelle piazze, sul lungomare. E nel dettaglio. “in ogni luogo non isolato, ad esempio nei centri urbani, nelle piazze, sui lungomare nelle ore e situazioni di affollamento, nonché nelle file, code, mercati o fiere ed altri eventi, anche all’aperto. Nonché nei contesti di trasporto pubblico all’aperto quali traghetti, battelli e navi”.

Pubblicato il alle ore 16:54 Ultima modifica il alle ore 16:55