incidente morti chieti

Un sorpasso azzardato, poi lo schianto. Morti tre 20enni e il presidente di una squadra di calcio

Quattro morti e uno ricoverato in prognosi riservata. È questo il drammatico bilancio di un incidente stradale avvenuto tra due automobili lungo la Statale 649 Fondo Valle Alento, nel territorio di Bucchianico, comune della provincia di Chieti in Abruzzo.

Tra le vittime Domenico Di Fazio, 37 anni, presidente del Rapino Calcio, due fratelli di 21 e 23 anni, Massimiliano e Alessandro Fiore, residenti a Casoli, e il cugino Mattia Lorenzo Menna, 21enne di Altino. Secondo una prima ricostruzione effettuata dalla polizia stradale di Chieti, i tre giovani viaggiavano su una Volkswagen Golf in direzione Francavilla al Mare – Guardiagrele.

Incidente chieti morti 4 giovani

Durante il sorpasso di una Fiat Tipo, la macchina su cui viaggiavano i due fratelli e il cugino si è scontrata frontalmente con una Jeep Renegade che giungeva in senso contrario condotta da un 31enne e su cui c’era anche l’altra vittima, Domenico Di Fazio.


Incidente chieti morti 4 giovani

L’impatto è stato devastante e il conducente della Jeep è stato preso in piano dalla Golf su cui viaggiavano i ragazzi. Il 31enne, che si trovava alla guida della Jeep Renegade è stato soccorso e ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Chieti. Nell’impatto è stata colpita anche la Fiat Tipo sorpassata dalla Golf, dove viaggiava una famiglia di cinque persone. Fortunatamente nessuno ha riportato ferite.

“Una tragedia enorme, che ha colpito tutta la nostra comunità”, ha scritto il sindaco di Casoli, Massimo Tiberini, per la morte dei suoi giovani concittadini, figli del responsabile manutenzione del Comune. “Siamo colpiti come Comune, come struttura amministrativa, come dipendenti dell’ente e anche a livello personale – ha detto il primo cittadino – e siamo vicini ai familiari dei due ragazzi, orgoglio dei loro genitori, che avevano ancora tanto da fare nella vita”.

Pubblicato il alle ore 13:10 Ultima modifica il alle ore 13:10