“Sempre nei nostri cuori”. Alessia e Chiara, morte a 20 anni in un terribile incidente. Folla e lacrime nel giorno dell’addio

Tragico incidente a Palermo in viale Regione Siciliana, all’altezza del sottopasso di piazzale Einstein. A perdere la vita due ragazze di 23 e 22 anni, Alessia Bommarito e Chiara Ziami. Arrivata in condizioni disperate, per Alessia non c’è stato nulla da fare. Tantissimi i messaggi che sono arrivati suoi social. “Riposa in pace, ti ricorderò sempre con quel sorriso che non tramonta mai”, scrive un’amica di Chiara. Per cause ancora da accertare, e al vaglio della polizia, l’auto con a bordo le due ragazze ha perso il controllo, si è ribaltata ed è finita fuori strada.

Nell’incidente sono stati coinvolti una Fiat Panda, a bordo della quale viaggiavano le due ragazze, un van e uno scooter. Nello scontro ci sono stati anche 14 feriti. Il 118 ieri aveva istituito il protocollo maxi-emergenza che prevede un coordinamento con tutti gli ospedali cittadini. L’alto e inaspettato numero di feriti, considerato anche lo scoppio della bombola di gas nella macelleria di piazza Cupani, ha paralizzato i pronto soccorso.


Sono stati celebrati i funerali delle due vittime. “Alessia sarai sempre nei nostri cuori”. Così gli amici di Alessia Bommarito hanno dato l’addio alla ragazza scomparsa tragicamente nell’incidente di viale Regione Siciliana in cui ha perso la vita anche l’amica Chiara Ziami. I funerali si sono svolti nella chiesa di Sant’Orsola, in tanti hanno voluto dare l’ultimo saluto alla giovane, che viveva con la famiglia nel quartiere Cep di Palermo.

Alessia Bommarito aveva una grande passione: il calcio. Infatti fino all’anno scorso giocava come centrocampista nella squadra Don Carlo Misilmeri. Aveva anche militato nelle giovanili della Ludos, l’attuale Asd Palermo. “Le piaceva divertirsi, aveva molti amici e una straordinaria voglia di vivere – ha detto la mamma Daniela -. Alessia era una sognatrice, aveva in mente tante cose da fare per il suo futuro. Era caparbia, determinata, con una forza di volontà straordinaria in tutto quello che faceva”.

Amici e parenti hanno dato l’ultimo saluto anche a Chiara Ziami, l’altra vittima dell’incidente. Nella parrocchia Sacra Famiglia in via Gaspare Mignosi, non lontano dalla Stazione Centrale, molti palloncini bianchi hanno accolto la bara portata in chiesa dagli amici. Chiara lavorava in un negozio di detersivi in Corso dei Mille. La mattina dell’incidente era andata a scegliere il vestito del suo matrimonio che stava organizzando.

Inferno nel cuore della città, 2 morti e 15 feriti. Chiara è morta sul colpo. Alessia si è spenta in ospedale, avevano 20 anni