Tutto l’orrore del mondo in una poesia di una bambina: “Sembrate essere felici della mia tristezza…”. Le parole di una ragazzina di 11 anni ai suoi genitori. Ma questa non è la solita storia. In quei fogli tutto quello che ha subito…

 

Poesia di una bambina di undici anni, dedicata ai suoi genitori. Non è la solita poesia, perché questa non è la solita storia. Ma è la tremenda quotidianità fatta d’orrore, stupri e violenze che la piccola ha dovuto subire per quattro anni. Da parte della madre e del suo compagno. Quattro lunghi anni d’orrore, durante i quali, come unica via di fuga la piccola ha avuto lo scrivere. Tante pagine, rimaste in un cassetto fino a quando i due orchi non sono stati scoperti dalla polizia, a Mondragone, dove tre giorni fa la coppia è stata arrestata.

Non solo fogli, ma anche video inquietanti, con scene di sesso violento. E poi gli scritti, quelli ai quali la ragazzina ha affidato il segreto pesante e terrificante, confidato dopo lungo tempo ai suoi insegnanti.


{loadposition intext}

(Continua a leggere dopo la foto) 

Una poesia s’intitola “Senti papà”. Il destinatario è il patrigno, per gli investigatori: “Ormai sono cresciuta – scrive la ragazzina – e tu non ti penti di ciò che hai fatto? Io ti auguro di crepare, di andare all’inferno, più veloce che mai”. Uno sfogo terribile. Che rimarrà per diverso tempo inascoltato.

(Continua a leggere dopo la foto) 

Un’altra s’intitola “Tristezza”. Un pugno allo stomaco. Ogni singola parola: “La cosa più brutta – si legge – è che voi sembrate essere felici della mia tristezza. Pensate che io non sia un essere umano, voi pensate che io sia un robot, una pietra”. Contenuto da cui emerge tutto il malessere della vittima. A quanto spiegano gli agenti, sua madre era complice del patrigno. La legavano e la picchiavano con una cinghia, le gettavano addosso acqua bollente perché non raccontasse a nessuno quello cui era costretta a subire.

(Continua a leggere dopo la foto) 

Quelle parole restano, ma oggi c’è anche il racconto diretto della ragazza, oltre a testimonianze di vicini di casa e parenti. Raccontano di una giovane praticamente segretata. Costretta a subire. Un inferno da cui è stata salvata e adesso quello che desidera è solo un po’ di normalità. E dimenticare tutto. Se possibile.

Ti potrebbe interessare anche: “Un 21enne, violenza e omicidio”. Il corpo di una bambina, completamente nudo, trovato in piscina. Accanto, i vestiti ripiegati. Una tragedia incredibile che ha sconvolto l’Italia: ecco cosa sta venendo alla luce

Pubblicato il alle ore 14:41 Ultima modifica il alle ore 11:30