Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
don giovanni marraffa morto

“È il corpo di don Giovanni”. Il sacerdote trovato cadavere: giallo sulle sue ultime ore

  • Italia

Sono finite le speranze di trovare in vita don Giovanni Marraffa, il parroco tarantino in pensione scomparso sabato scorso. Il suo corpo è stato trovato dalla polizia nelle campagne tra Manduria e Uggiano Montefusco, nel tarantino. Sul corpo, che era supino, completamente vestito ma con la cintura dei pantaloni slacciata, non sono stati rinvenuti segni di violenza. La polizia ha aperto le indagini per capire cosa sia successo al prete e soprattutto perché il suo corpo si trovava vicino ad una chiesetta sconsacrata.


Scrive TPI come: “All’arrivo dei carabinieri sul posto, la macchina era già completamente distrutta. Al suo interno non vi era nessuno ma poco distante i miliari hanno rinvenuto anche il corpo esanime del parroco, vicino a una chiesetta sconsacrata, in contrada Pozzo sfondato”.

Leggi anche: Valerio muore pochi giorni prima del matrimonio. Il malore in casa e poi l’addio a 26 anni

don giovanni marraffa morto


Manduria, trovato il corpo di don Giovanni Marraffa: era scomparso sabato


Don Giovanni Marrazza era un prete in pensione di 88 anni. Aveva fatto ritorno in Puglia, dove è nato, dopo avere esercitato come parroco in Piemonte fino al 2011. Riporta il quotidiano on line Maduriaoggi.it come le circostanze saranno chiarite nei prossimi giorni. “Sicuramente l’autopsia fornirà molte delle risposte che le forze dell’ordine ora cercano”.

don giovanni marraffa morto


E ancora: “Se si troveranno ferite di qualunque tipo sul corpo dell’anziano sacerdote, allora la pista dell’omicidio sarà quella più probante”. Si legge sul giornale “In tal caso, l’auto della vittima sarebbe stata data alle fiamme dall’autore dell’omicidio per eliminare ogni traccia”.

don giovanni marraffa morto


L’articolo poi prosegue e si conclude così: “Ma se dall’autopsia non si rileveranno alcun tipo di ferita (da taglio o da arma da fuoco), allora sarà quella della morte naturale la soluzione del giallp. Nei prossimi giorni, quindi, gli investigatori avranno in mano elementi più certi per dipanare questo giallo”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004