Tragico frontale in autostrada: muore parroco, le auto ridotte a un cumulo di lamiere

Erano da poco passate le 19 quando, nei pressi di Treviso sulla A27, don Giovanni Feltrin, 78 anni, parroco per una ventina di anni a Fontane e residente a Villorba è morto. Era a bordo della sua Lancia Y quando, per cause ancora da accertare, si è schiantato frontalmente con una Mercedes i due occupanti della quale non hanno riportato ferite gravi. “È una di quelle notizie che non si vorrebbero ricevere mai. Invece, don Gianni non c’è più. Era il mio parroco e ha fatto tanto per unire la comunità”, dice il sindaco di Fontane Francesco Soligo.


“A cominciare da incontri con gli scout, con i genitori, con i giovani. Ricordo che portava i ragazzini delle medie in ritiro ad Misurina prima della Cresima. E poi la vivacità con cui alimentava il mondo scout. Era sempre presente. Ci mancherà”. Il sindaco si è recato ieri notte al punto blu dell’autostrada, nei pressi di Treviso dove è stata composta la salma, insieme al suo predecessore Marco Serena e a qualche parrocchiano.

ambulanze

Incidente Treviso, il ricordo degli amici

E Marco Serena lo ricorda così: “E’ stato parroco di Fontane per tantissimi anni (almeno 20), una presenza costante e una guida importante per tutta la comunità. Una persona di grandi contenuti e con una spiccata capacità di analisi. Un carattere non facile, ma dopo averlo conosciuto sapeva farsi apprezzare. Una persona intelligente e profonda. Sono molto addolorato”.


don giovanni feltrin


A quanto si apprende Don Giovanni procedeva da Conegliano in direzione di Treviso mentre la Mercedes percorreva la terza corsia della carreggiata sud in direzione opposta. Sul posto sono intervenuti medico e infermieri del Suem 118, vigili del fuoco di Conegliano e Treviso con l’autoscala, e polizia stradale del distaccamento della A27.

don giovanni feltrin


I due feriti, come detto fortunatamente non gravi, sono stati trasportati in ospedale a Treviso. Don Gianni Feltrin, ordinato sacerdote il 3 settembre del 1967, aveva prestato servizio per tanti anni ad Asolo prima di trasferirsi a Fontane. Nel 2019 era stato protagonista di un altro grave incidente stradale, da cui riuscì miracolosamente a salvarsi.

Pubblicato il alle ore 18:38 Ultima modifica il alle ore 18:38