Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Neonato abbandonato nel sacchetto di plastica ritrovamento

“Ma è un neonato”. Ritrovamento choc dei carabinieri vicino a una scuola: è vivo

  • Italia

Neonato abbandonato in un sacchetto di plastica, la storia finisce bene. Una vicenda accaduta nelle campagne di Paceco, vicino Trapani, che ha lasciato tuti senza parole. Il sacchetto di plastica con dentro il piccolo è stato ritrovato nei pressi di una scuola elementare, lungo una strada di campagna isolata.

Neonato abbandonato nel sacchetto di plastica, il ritrovamento dopo la telefonata. L’allarme è arrivato così alla stazione dei Carabinieri che hanno mandato prontamente una pattuglia sul posto. Fortunatamente il bimbo era salvo ed è stato trasportato in ospedale dove si trova non in pericolo di vita.

Leggi anche: Prodotto ritirato dal mercato, dopo i decessi scatta il nuovo allarme: “Non consumatelo”

Neonato abbandonato nel sacchetto di plastica ritrovamento


Neonato abbandonato nel sacchetto di plastica, il ritrovamento dopo la telefonata

A trovare il sacchetto di plastica con dentro il neonato, sarebbe stato proprio il contadino e proprietario della campagna. Una volta giunti sul posto, i Carabinieri hanno trovato il neonato vivo con ancora la placenta, dettaglio che avrebbe portato a ipotizzare un parto avvenuto in casa.

Neonato abbandonato nel sacchetto di plastica ritrovamento

“Ci hanno avvertito con una telefonata che c’era un bimbo abbandonato, tra l’altro a pochi metri dalla nostra centrale. C’era ancora il cordone ombelicale tagliato, a fianco. Quando siamo arrivati era avvolto in un sacchetto di plastica, la signora che ci ha avvertiti lo aveva avvolto nelle coperte”, sono state le parole di Veronica Catalano, che con Piero Cialona ha soccorso in veste di 118 il neonato.

Neonato abbandonato nel sacchetto di plastica ritrovamento

“Sembrava ancora infreddolito il piccolo, così lo abbiamo messo in una speciale copertina che serve appunto per riscaldare. Sembrava stare bene, le vie respiratorie erano libere. È stata un’esperienza forte, speriamo che adesso vada tutto per il meglio”, racconta ancora la donna ai quotidiani locali.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004