Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Tragedia Montagnana Antonio Scarato muore

“Fate presto, vi prego”. I soccorsi arrivano troppo tardi, Antonio muore davanti all’amica

  • Italia

Tragedia a Montagnana, nel padovano: un uomo di 45 anni Antonio Scarato muore inseguito ad un malore improvviso, probabilmente un infarto. La tragedia nel pomeriggio di domenica. Racconta il Gazzettino come l’uomo si era recato in centro a far visita ad un’amica, ma dopo aver suonato il campanello ha iniziato a sentirsi male. È riuscito a salire le scale e sedersi, ma il malessere non accennava a migliorare. La conoscente ha immediatamente chiamato i soccorsi, ma non c’è stato niente da fare e Antonio è spirato poco dopo l’arrivo dell’ambulanza.


Molto conosciuto in città, Antonio per tutti Tony lavorava come autotrasportatore e viveva nel popoloso quartiere San Zeno con l’adorata madre Pasquina. Antonio adorava sua madre, che da dieci anni aveva perso il marito. “Il cuore è sempre stato un problema di famiglia – spiega addolorata la madre Pasquina -. Il nonno era morto a 53 anni, lo zio a 49 e ora è toccato al mio Antonio”.

Leggi anche: Trovato morto in casa, Robert aveva soltanto 26 anni. La scoperta choc del papà

Tragedia Montagnana Antonio Scarato muore


Tragedia a Montagnana, Antonio Scarato muore dopo un malore: città sotto choc


Scarato, noto in città per il suo carattere socievole, veniva da un periodo molto stressante a livello lavorativo. Dopo un’esperienza faticosa come montatore di infissi, era pronto a riprendere la sua occupazione di trasportatore di frutta e verdura. La data dei funerali non è ancora stata fissata. L’infarto fulminante è una grave forma di attacco di cuore, che – a seguito dell’ostruzione di una delle due coronarie principali – interessa un’area estesa di tessuto muscolare cardiaco.

Tragedia Montagnana Antonio Scarato muore


Da ciò deriva un’alta probabilità di morte improvvisa della persona colpita. In genere, a causare gli episodi di infarto fulminante è un embolo derivante da un trombo o un ateroma; più raramente, è uno spasmo coronarico. I sintomi dell’infarto fulminante insorgono in maniera repentina e, di solito, consistono in: dolore al petto, senso di stordimento, vertigini, sudorazione, fiato corto, nausea, vomito, senso d’ansia travolgente ecc.

Tragedia Montagnana Antonio Scarato muore


Data la velocità con cui può dar luogo a complicanze fatali per il paziente, l’infarto fulminante richiede una diagnosi e un trattamento immediati. Fortunatamente, secondo le stime più attendibili, gli episodi di infarto fulminante sono più rari degli episodi di infarto del miocardio che dipendono dall’occlusione dei rami coronarici più piccoli.

 La vita di Edoardo finisce a 15 anni: è morto mentre andava a scuola


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004