Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
topi morti mare napoli

“Che schifo, guardate”. Topi morti in mare, orrore nella spiaggia italiana e bagnanti sotto choc

  • Italia

Topi morti nel mare, scandalo a Napoli. Stanno provocando una grande discussione le immagini delle decine di topi morti nel mare di Nisida, isolotto al largo del capoluogo campano. Alcuni bagnanti hanno ripreso coi loro smartphone una situazione davvero incresciosa. “Questa è Nisida oggi pieno di topi a mare – si sente nel video – uno, due, tre, quattro, una ventina di topi…”.

E la polemica è stata accolta anche dalla politica. Il consigliere regionale di Europa Verde Emilio Borrelli ha raccolto il grido d’allarme dei bagnanti e diramato un comunicato. Il politico ha chiesto l’intervento dell’Arpac, l’Agenzia Protezione Ambientale della Campania per scoprire le cause.

topi morti mare napoli


Topi morti in mare, la richiesta di intervento

“Una sgradevolissima sorpresa – dice Emilio Borrelli nel comunicato – ha atteso i bagnanti delle acque di Nisida nella giornata di giovedì. Decine di topi morti galleggiavano in mare in mezzo a chiazze di rifiuti, evidente frutto di sversamento fognario”.

topi morti mare napoli

“Una scena disgustosa – prosegue Borrelli – che ha creato allarme tra i bagnanti che hanno ripreso la scena dell’insolito spettacolo con il cellulare. Abbiamo chiesto l’intervento del comune e dell’Arpac per risalire alle cause del fenomeno e per verificare che non ci siano pericoli per la salute pubblica”.

Non è purtroppo la prima volta che scoppiano polemiche sull’inquinamento del mare della Campania. Ad esempio l’Arpac tempo fa aveva segnalato dopo alcune analisi la presenza di colibatteri fecali dieci volte oltre il limite nelle acque di Napoli. Il Comune, però, non ha ritenuto di far scattare il divieto di balneazione. Inoltre i volontari di Goletta Verde tra 19 e 30 giugno hanno analizzato 31 siti costieri della regione e ben 17 sono risultati inquinati o fortemente inquinati.

“Ucciso e fatto a pezzi da moglie e figlio”. Il terribile delitto nella provincia italiana


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004