terremoto livorno 20 novembre8

L’Italia trema, scossa di terremoto avvertita dai cittadini: scuole chiuse e tanta paura

Una scossa di terremoto è stata avvertita nella mattina di oggi, sabato 20 novembre, intorno alle 6.21 e secondo quanto riporta i l’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) il magnitudo è stato registrato a 3.5 nella scala Richter.

L’epicentro del sisma è stato individuato 15 chilometri a sud della costa livornese, mentre l’ipocentro, ovvero il punto all’interno della Terra dove comincia a propagarsi la frattura che genera un terremoto, è stata individuata a 13 chilometri di profondità. Il sindaco ha spiegato che al momento non si registrano danni a cose e persone.

terremoto livorno 20 novembre

La scossa è stata avvertita a Livorno in tutte le zone della città da moltissime persone che, come testimoniano i commenti social, si sono svegliate proprio a causa della scossa e si sono anche riversate in strada spaventate per delle possibili conseguenze. Il sindaco di Livorno ha emesso un’ordinanza per chiudere tutte le scuole di ogni ordine e grado. L’annuncio è stato dato anche dalla sua pagina Facebook.


“Questa mattina è stata avvertita una scossa di terremoto sul nostro territorio. – ha scritto Luca Salvetti sul suo account social – Non vengono al momento segnalati danni a cose o persone ad ogni modo oggi, in via di estrema precauzione, le scuole di ogni ordine e grado saranno chiuse per valutare eventuali criticità nelle strutture”.

Il sisma è stato avvertito anche Pisa, Cecina, Rosignano e nella zona della Versilia. Poco dopo la prima scossa sono state avvertite altre due scosse di intensità 2.0 e 2.1. Venerdì 19 novembre due scosse di terremoto sono state registrate anche a Bianchi, in provincia di Cosenza. La prima alle 19:54, con magnitudo 3.7 Richter e ipocentro a 19 chilometri di profondità, mentre la seconda alle 20:08, con magnitudo 2.2 e ipocentro a soli 6 chilometri di profondità.

Pubblicato il alle ore 08:35 Ultima modifica il alle ore 08:35