Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Terremoto in Italia, paura tra la popolazione e gente in strada

  • Italia
terremoto umbria

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.7 ha interessato nel primo pomeriggio di oggi il perugino. La terra ha tremato alle 15.43 e gli effetti della scossa sono stati percepiti anche in Toscana. Spiega in una nota sul proprio sito l’Istituto nazionale geofisica e vulcanologia come l’epicentro sia nella zona di Pietralunga (PG). La profondità rilevata dagli esperti è di 9 chilometri. Pochi minuti dopo, alle 15.47, sempre nella stessa zona, si è verificata un’altra scossa. Questa volta, sempre secondo quanto rilevato dall’Ingv, di intensità minore: 2.1, con profondità 8 chilometri.


Come detto il sisma è stato avvertito anche in Toscana. Il presidente della Regione, Eugenio Giani, ha diramato un messaggio attraverso i canali social per rassicurare la popolazione: “Sono in corso le verifiche con la Sala operativa regionale”. Al momento non sono stati registrati danni a persone o cose. Ieri mattina un altro fenomeno aveva interessato l’Italia.

Leggi anche: “Una scossa potentissima”. Terremoto in Italia, 5.7 della scala Richter: istanti di terrore e gente in strada

terremoto umbria


Terremoto in Umbria di magnitudo 3.7, epicentro nel perugino


Due scosse di terremoto, la più forte di magnitudo 4,6 della scala Richter, erano state registrate nella mattinata. L’epicentro nelle Isole Eolie, a tre chilometri di profondità, come riferito dall’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. La scossa era stata avvertita dai cittadini di molti comuni del messinese e del palermitano.

terremoto umbria


La seconda scossa si era verificata qualche minuto più tardi ed era di magnitudo 2,0. Fortunatamente non erano stati registrati danni alle cose né tantomeno vittime o feriti. Secondo le ultime informazioni giunte pare, però, che una porzione di costone sia franata a Lipari, in località Valle Muria Lo scorso 20 novembre, poi, era stata registrata un’altra forte scossa di terremoto di magnitudo 4.3 prossima alla costa pesarese.

terremoto umbria


Il fenomeno sismico era avvenuto alle prime luci dell’alba, intorno alle 6.20, ma non era stata l’unica avvertita. La prima di magnitudo 4.3 è stata registrata intorno alle 6,20, seguita da una seconda scossa a distanza di pochi minuti, di magnitudo 3.2 alle 6.23. Un evento che si è verificato anche il 9 novembre quando a una scossa di magnitudo 5.5 delle 7.07 ne è seguita un’altra di magnitudo 5,2 delle 7.08.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004