Tampone incastrato Covid Cesena

Inconveniente durante il tampone Covid, uomo finisce in ospedale: “Non era mai accaduto”

Incredibile quanto successo ad un uomo, che per un semplice tampone nasofaringeo è stato costretto a recarsi in ospedale. La notizia sta facendo il giro della rete e ha aperto numerose discussioni, a tal punto che l’azienda sanitaria della città in cui si è registrato l’episodio ha dovuto diramare una nota stampa per spiegare quanto successo. Una situazione decisamente insolita, che ha lasciato tutti senza parole. E ovviamente si è trattato di un brutto imprevisto per lo sfortunato protagonista.

A proposito dell’emergenza coronavirus, incidenza in risalita con 46 contagi per 100mila abitanti, e sale anche l’Rt, ora a 0,96 e che si aspetta superi la soglia critica nei prossimi giorni. E’ quanto emerge dal report diffuso dall’Istituto superiore di sanità (Iss) sul monitoraggio della Cabina di regia relativo all’andamento di Covid-19, che segnala anche un Rt ospedaliero sopra la soglia epidemica a 1,13. Stabile invece l’occupazione delle terapie intensive, al 3,7%, mentre sale a 4,5% quella in area medica. 18 le regioni a rischio moderato.

Tampone Coronavirus Incastrato Naso Cesena Uomo Ospedale

Nella giornata di martedì 26 ottobre, un uomo ha deciso di sottoporsi ad un tampone al drive through dell’ospedale di Cesena, ma qualcosa è andato storto. Il bastoncino è infatti rimasto incastrato nella narice del suo naso. Un caso sicuramente quasi inedito, che ha fatto vivere momenti da incubo alla persona coinvolta. Per rimuovere perfettamente il bastoncino del tampone è stato necessario il suo trasporto al policlinico Maurizio Bufalini, a pochi metri da dove era stato svolto l’esame.


Tampone Covid Incastrato Naso Cesena Uomo Ospedale

La notizia del tampone incastrato nel naso dell’uomo è stata riferita dal ‘Corriere Romagna’. A permettere alla persona di risolvere il problema è stato il reparto di otorinolaringoiatria. E questa è stata la nota inviata dall’ospedale: “È quasi certo che il paziente in questione avesse le fosse nasali ipertrofiche, una condizione che può rappresentare un rischio in questi casi, anche se tutto si risolve sempre senza difficoltà. Dopo un anno e mezzo di pandemia si è verificato solo un episodio ma incidenti come questo possono capitare”.

Per quanto riguarda sempre il Covid, il virologo Fabrizio Pregliasco ha dichiarato: “Un colpo di coda del virus non ce lo toglie nessuno. D’altronde c’è probabilità di infettarsi perché una quota di popolazione è ancora sensibile al contagio. Poi, con l’arrivo della stagione fredda andiamo incontro a sbalzi termici e si sta più al chiuso, mentre nel frattempo sta riprendendo la vita normale e le scuole sono aperte”.

Pubblicato il alle ore 17:00 Ultima modifica il alle ore 17:00