Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Stella Romanini Morta Malore Lucca

“Non mi sento bene”. Stella, trovata morta sul divano dal marito. 32 anni, lascia bimba di 18 mesi

Una vicenda davvero drammatica ha sconvolto la comunità di Camaiore, in provincia di Lucca. Stella Romanini è morta a soli 32 anni in maniera improvvisa. Ad ucciderla un malore che non le ha lasciato scampo. Stando a quanto ricostruito dal sito ‘La Nazione’, la donna aveva detto a suo marito di non stare bene e aveva deciso di rimanere sul divano per riposarsi. La 32enne aveva poi detto al coniuge di portare con sé la loro figlia di 18 mesi al piano di sopra e che poi lei li avrebbe successivamente raggiunti.

Ma per Stella Romanini quelli erano solamente gli ultimi istanti della sua vita. Quando il marito il giorno dopo si è svegliato, ha trovato la moglie senza vita. Ha provato dunque a svegliarla senza fortuna e ha allertato i soccorsi. Non c’è però stato niente da fare, se non constatare l’avvenuto decesso della giovane madre. La signora aveva avuto dei segnali negativi sul suo stato fisico nella serata di sabato 12 marzo, ma mai avrebbe potuto pensare che dietro quel malessere ci fosse qualcosa di molto serio.

Stella Romanini Morta Malore Lucca


Ad intervenire all’interno della casa di Stella Romanini il medico legale Pieroni, che ha fatto i primi accertamenti per cercare di comprendere le ragioni della sua morte. La vita della donna era stata caratterizzata non solo da momenti positivi. Era adesso sicuramente felice perché l’estate scorsa si era unita in matrimonio con il marito Nicola e 18 mesi fa aveva dato alla luce anche una bimba. Ma in passato era stata travolta da una tragedia gravissima, che aveva coinvolto suo padre.

Stella Romanini Morta Malore Camaiore Lucca

Il papà di Stella Romanini, che si chiamava Stefano, come ha ricordato ‘La Nazione’ era un impresario edile ed era stato ammazzato brutalmente sotto casa sua undici anni fa. Ad essere poi incriminato, come mandante dell’omicidio, era stato il cugino Roberto che era anche socio della vittima. Non è mai stato stabilito chi fosse il sicario che lo aveva ucciso. Roberto Romanini ha comunque presentato un ricorso affinché la sentenza della Cassazione possa essere rivista. E ora la famiglia è stata colpita da questo nuovo dramma.

Diversi i messaggi scritti in memoria di Stella Romanini. Tra i tanti, spicca indubbiamente questo pubblicato dal sito ‘Luccaindiretta’: “Ciao Stella. Che dal cielo, insieme al tuo babbo, tu possa proteggere la tua piccola, una bellissima bimba, dolce, sveglia, purtroppo rimasta orfana troppo presto”. Un dolore indescrivibile per i suoi parenti e tutti coloro che la amavano.