ardea sparatoria 118

Sparatoria in strada alle porte di Roma. Morti un anziano e un bambino

Spari al consorzio Colle Romito. Ad Ardea, comune della città metropolitana di Roma, sembrava una domenica 13 giugno come tante altre. Invece all’improvviso un uomo ha iniziato a sparare sulla folla, colpendo due bambini e un anziano. In brevissimo tempo sono arrivate numerose chiamate al 112. Sul posto sono intervenuti un’ambulanza e i carabinieri di Ardea, Anzio e Pomezia. Non è ancora chiarissimo cosa sia successo e perché l’uomo abbia sparato.

Le informazioni in arrivo sono frammentarie. Purtroppo alcuni portali parlano già di due morti: l’anziano colpito e uno dei due piccoli non ce l’hanno fatta. I carabinieri si sono messi immediatamente sulle tracce di colui che ha sparato che nel frattempo si è dato alla fuga. Secondo la ricostruzione de Il Messaggero, la sparatoria è avvenuta in via degli Astri, nel consorzio Colle Romito.

ardea sparatoria 118

A quanto pare l’uomo autore della sparatoria si sarebbe rinchiuso in un’abitazione. Secondo le prime testimonianze l’individuo avrebbe iniziato a sparare puntando l’arma contro alcuni bambini presenti nella zona. In via degli Astri sono subito accorse tre volanti dei carabinieri, due ambulanze ed un’eliambulanza. Subito è iniziata la caccia all’uomo. Ancora sconosciuti i motivi che hanno spinto l’uomo al folle gesto. Intanto i bambini colpiti sono stati trasportati d’urgenza in ospedale.


ardea sparatoria 118

In questo momento l’attività delle forze dell’ordine è ancora in fase di svolgimento. L’uomo, dopo la sparatoria, è scappato e ha trovato rifugio in un’abitazione della zona, sempre ad Ardea. I carabinieri lo hanno individuato e a questo punto mancherebbe poco all’arresto. Sono momenti molto concitati, le informazioni continuano ad arrivare in modo incompleto.

ardea sparatoria 118

Di sicuro c’è che dopo aver sentito diversi spari i residenti hanno chiamato il 112. Subito sono arrivati 118 e carabinieri. L’uomo avrebbe esploso diversi colpi e sono stati colpiti in tre, un anziano e due bambini. Tutti sono stati trasportati in ospedale, per l’anziano e uno dei due bambini, però, non c’è stato nulla da fare.

Pubblicato il alle ore 13:03 Ultima modifica il alle ore 13:44