Grave incidente stradale, l’auto si schianta contro un muro: Simone muore sul colpo, 3 giovani in ospedale

In un terribile incidente ha perso la vita il 38enne Simone Scattolo. È successo poco dopo le 4 di ieri, domenica 21 novembre a Pieniè di Vigo di Cadore. Per cause ancora da accertare una macchina, una Mitsubishi Pajero, con a bordo quattro persone e guidata da un 26enne residente a Comelico Superiore (Belluno) è uscita di strada. Nella carambola successiva si è capovolta diverse volte prima di finire la sua corsa contro il muro di una casa. I soccorsi, avvertiti immediatamente, sono arrivati sul posto nel giro di pochi minuti.


Purtroppo per Simone Scattolo non c’era già più nulla da fare. Gli altri ragazzi a bordo: L.A.S.C.D, del 1995, che era alla guida, L.D.Z una ragazza del 1992 e D.S del 1986, sono stati trasportati in ospedale. I primi a Belluno, l’altro all’ospedale di Pieve di Cadore, con ferite non gravi. Nessuno è in pericolo di vita. Drammatica la scena che si è presentata davanti ai soccorritori: l’auto era ridotta a un cumulo di lamie.

incidente simone scattolo


Sul posto i vigili del fuoco che hanno estratto dall’abitacolo il corpo di Simone Scattolo e gli altri occupanti e i carabinieri della stazione di Pieve di Cadore. Il ragazzo era molto conosciuto e amato, oltre che vigile del fuoco volontario del distaccamento di Dosoledo. La notizia della sua scomparsa si è diffusa nel giro di poco sollevando un’ondata di emozione. Tra i tanti commenti anche quelli dei vigili del fuoco.


incidente simone scattolo


Proprio il comandante di Belluno Antonio del Gallo e tutto il personale operativo permanente, volontario e amministrativo, hanno espresso dolore e vicinanza alla famiglia di Simone Scattolo e dei colleghi del distaccamento di Dosoledo. Intanto vanno avanti le indagini per capire la dinamica dell’incidente. L’auto è sotto sequestro, la salma è a disposizione della magistratura nella cella mortuaria del cimitero di Vigo di Cadore.

 simone scattolo


Simone Scattolo è solo l’ultima giovanissima vittima della strada. Nelle prime ore di sabato 20 novembre un terribile incidente aveva spezzato la vita del 28enne Luigi D’Urso. Era successo a Salerno, poco dopo le 2 di notte. L’uomo e padre di 2 bambini stava tornando a casa dopo aver terminato di lavorare all’interno del ristorante ‘Nonna Maria’ molto famoso ed apprezzato in città.

Pubblicato il alle ore 07:34 Ultima modifica il alle ore 07:36