Santoni Simone Morto Ancona Infarto

“Simone non c’è più”. Trovato senza vita dal padre nel bagno di casa: aveva 43 anni

Simone è purtroppo morto a 43 anni. La terribile notizia è diventata realtà nelle scorse ore, quando il suo cuore ha finito di battere nel suo petto. L’uomo era stato colpito improvvisamente da un malore all’interno della sua abitazione. Il primo a rendersi conto della situazione era stato il padre, che lo aveva trovato sul pavimento del bagno. Nonostante il genitore avesse allertato immediatamente i soccorsi, i sanitari del 118 giunti sul luogo hanno solamente potuto confermare il suo decesso.

Ovviamente sotto choc il papà della vittima, che mai avrebbe potuto immaginare di dover ritrovare il cadavere di suo figlio nel bagno del suo appartamento. Dolore e stupore per una morte così prematura da parte di tutti coloro che lo conoscevano, parenti e amici. Aveva due grandi passioni, infatti il 43enne amava alla follia il mare e la pesca. In passato aveva anche lavorato nell’azienda Fincantieri in qualità di operaio. E si sono sprecati i messaggi degli amici, che hanno affidato i loro pensieri ai social.

Simone Santoni Morto Malore Ancona

Simone Santoni era conosciuto da tutti con il soprannome di Tito e adorava anche il gruppo ‘Bandabardò’. Il fan club di quest’ultimo lo ha salutato con commozione. Ad esempio il fotografo Enrico Guerri ha scritto dopo la dipartita di Simone Santini: “Per me è stato un piacere abbracciarti sotto al palco durante tanti concerti, ballare, ridere e bere. Simò, ancora dovevo venirti a trovare ad Ancona, dovevamo mangiare pesce pescato assieme e adesso tu che fai? Vai nel blu dipinto di blu come il tuo amato mare”.


Simone Santoni Morto Malore Ancona

L’anconetano Simone Santoni è deceduto a causa di un infarto improvviso, che gli ha stroncato la vita. Il fotografo Guerri ha concluso così il suo intervento su Facebook: “Avevamo ancora tante cose da fare e di cui parlare. Ciao amico mio, ciao”. Bellissime anche le parole del fan club: “Tito, ti abbracciamo in un grande girotondo come ai concerti, buon viaggio”. Ad essere stati comunque travolti da un dolore indescrivibile sono stati soprattutto papà Mario, la mamma Lorenza e il fratello Matteo.

Nella giornata di mercoledì 27 ottobre è stata allestita la camera ardente per rendere omaggio un’ultima volta al 43enne Simone Santoni. Coloro che lo amavano si sono recati dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle 15 alle 18 alla casa funeraria ‘Tabossi’, situata in via della Montagnola. Una perdita devastante, che ha lasciato davvero senza parole l’intera città marchigiana.

Pubblicato il alle ore 17:54 Ultima modifica il alle ore 17:54