Si fermano all’autogrill e quando si rimettono in marcia non ci pensano due volte: la loro bimba (3 anni) è salita sicuramente sull’auto dell’amichetta. Poi, alcune ore dopo, la scoperta: era rimasta sola al parcheggio. Come è andata a finire

 

Si sono fermati in autogrill, in Piemonte, prima di rimettersi in marcia verso la Francia, destinazione delle vacanze di un gruppo di amici con bambini al seguito. Peccato, però, che dopo la sosta due genitori di origine egiziana ma da anni residenti a Milano abbiano lasciato lì la loro figlia di 3 anni. Come si legge su Repubblica, la coppia era convinta che la piccola fosse salita su un’altra macchina con l’amichetta e invece è rimasta sola nel parcheggio dell’autogrill del Turchino, ultima stazione di servizio piemontese prima del valico appenninico verso la Liguria dell’autostrada A26 Genova-Gravellona Toce.

Solo un paio d’ore dopo la scoperta: la bimba non era in un’altra auto, non c’era più.


(Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

La bambina, che ha subito compreso di essere rimasta da sola, è comprensibilmente scoppiata a piangere, attirando così l’attenzione degli altri turisti presenti nel parcheggio che hanno poi dato l’allarme alle forze dell’ordine.

 

I poliziotti della Stradale di Ovada si sono precipitati e hanno preso in carico la bimba, cercando di ricostruire l’accaduto. Ma non senza difficoltà. La piccola, infatti, era così spaventata da non riuscire a spiccicare parola. La Polstrada ha quindi diramato un allarme nazionale con le poche informazioni che era riuscita a raccogliere, ma per alcune ore dei genitori non ci sono state tracce. Nel frattempo la bambina è stata portata alla stazione di polizia di Ovada, dove gli agenti hanno cercato di rincuorarla e, per farla distrarre, le hanno anche regalato una bambola. I genitori della bimba si sono accorti solo un paio d’ore dopo aver lasciato l’autogrill che la loro figlia non era sull’auto degli amici. È successo durante la fermata a Savona, tappa intermedia prima di raggiungere la meta turistica dove erano diretti per le vacanze.

(Continua a leggere dopo la foto)

I due egiziani si sono subito resi conto che la piccola poteva essere solo rimasta al Turchino, quindi hanno contattato le forze dell’ordine. I poliziotti li hanno invitati a raggiungere Ovada, dove sono arrivati dopo un altro paio d’ore. ”Abbiamo verificato le generalità dei genitori e della bimba e poi la abbiamo affidata a loro”, hanno spiegato gli agenti. La famiglia è a quel punto ripartita, ma i poliziotti hanno segnalato l’episodio al magistrato di turno che valuterà se far partire o meno un procedimento per abbandono di minore.

Potrebbe anche interessarti: Dimenticano la bimba di 17 mesi in auto al sole. Quando tornano la ritrovano così

Pubblicato il alle ore 13:59 Ultima modifica il alle ore 11:29