Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
sfogo resto ferma bolletta choc luce

Tutta l’estate col condizionatore acceso e si vanta sui social, poi la bolletta choc: la cifra impressionante

  • Italia

Rincaro bollette, il duro sfogo fa il giro della rete in poche ore. Come tutti hanno avuto modo di vivere sulla propria pelle, l’estate 2022 è stata molto calda. Temperature alte, picchi che hanno sfiorato persino i 40°, hanno certamente sollevato diverse osservazioni, dal clima ai consumi per i condizionatori. Di recente una utente su Twitter ha denunciato pubblicamente la bolletta choc dell’elettricità dopo aver tenuto acceso il condizionatore per tutto il mese di luglio.

Lo sfogo di “Resto ferma” dopo la bolletta choc. Tutto ha avuto inizio dal mese di luglio, quando le temperature hanno sfiorato picchi di caldo da record. Un caldo a tratti insopportabile, ma c’è chi è corso ai ripari azionando il condizionatore. Ed è il caso di una utente che si è ‘vantata’ di tenere il condizionatore costantemente acceso e con una temperatura di 16°C.

Lo sfogo di "Resto ferma" dopo la bolletta choc


Lo sfogo di “Resto ferma” dopo la bolletta choc

Ovviamente la brutta sorpresa non ha tardato ad arrivare. E infatti il risultato è stato ‘tradotto’ in soldoni sulla bolletta. Una cifra choc e tanti i post dell’utente “Resto ferma”, che pubblica su Twitter tantissimi contenuti di stampo no-vax e no green pass, oltre che contro Mario Draghi: “Zetista a tempo pieno”, si legge nelle informazioni del profilo.

Lo sfogo di "Resto ferma" dopo la bolletta choc

Correva il 25 luglio 2022, quando l’utente “Resto ferma” ha condiviso sulla piattaforma uno scatto delle proprie gambe e una didascalia dai toni ironici: “Sono a 16 gradi. Sono putiniana?”, e ancora: “Preferiamo la pace o il condizionatore acceso?”.

Lo sfogo di "Resto ferma" dopo la bolletta choc

Ma la brutta sorpresa arriva con la bolletta della luce: “Per la prima volta nella mia vita ho chiesto la rateizzazione della bolletta della luce. A giugno avevo pagato 389 euro. Oggi mi è arrivata da 788. Neanche posso aprire il gas per uccidermi con quello che costa” seguito da #assassini. A questo punto i due tweet accostati hanno iniziato a fare il giro delle pagine social. Tra cui ‘Blastometro’.

Ma non finisce qui perché l’utente scrive ancora: “Come trastare il blastomero notoriamente filo ucraino e sinistroide. Scrivi un tweet ed aspetti un paio di giorni. Attendi la perculata e ti fai una risata ancora a 16° con il condizionatore”, e “Nel frattempo hai acquistato due nuovi cellulari per te e tuo figlio per la modica spesa di € 500 e imperterrita tieni la lampada di fiori accesa in pieno giorno. Alla prossima, blastatori di ‘sta cippa”.

Non poteva che arrivare la risposta ad alcuni commenti ricevuti: “Rispetto al bimestre precedente, di bolletta, sono circa 200 euro in più, ma è pur vero che luglio e agosto il caldo era insopportabile e quindi condizionatori accesi in tutta casa. Di quei 45 euro di canone tv che proprio non mi vanno giù”.

“Camilla non sta bene”. È riuscita a nasconderlo, ma ora si sa: la notizia da Londra


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004