Tragedia in casa, Katia è morta. Gravissimo il compagno: li hanno trovati così

Serrone, tragedia in casa. Viene ritrovato senza vita il corpo della 50enne, morta in casa. Katia Prili era una donna molto conosciuta nella comunità proprio per la sua attività come abile pittrice. La comunità resta sotto choc dopo aver appreso la notizia del decesso, causato dal malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento. Gravi le condizioni del compagno,  in casa insieme a lei.

Dal malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento e alla conseguente intossicazione da monossido di carbonio è stato un attimo. La cittadina ciociara resta ammutolita di fronte alla tragedia che ha strappato via per sempre la vita della nota pittrice di provincia. Katia Prili, 50 anni, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti riuscendo a proseguire nella sua attività di artista di opere che riusciva a vendere durante i mercatini della zona. (Continua a leggere dopo la foto).


Sul posto sono sopraggiunti i carabinieri di Piglio e il medico legale che hanno così accertato il decesso di Katia Prili per intossicazione. Con lei in casa anche il compagno, trovato steso a terra e privo di sensi, dunque portato in codice rosso presso l’ospedale di Colleferro. Secondo quanto affermato dai medici e poi riportato su Frosinone Today, non sembra essere in pericolo di vita. (Continua a leggere dopo la foto).

A lanciare l’allarme è stata la madre di Katia. La donna infatti era preoccupata perchè la figlia non rispondeva più al telefono. Non avendo alcuna notizia, il fratello del compagno si è recato presso l’abitazione della coppia e da lì la tragica scoperta. La dolorosa notizia lascia l’intera comunità senza parole, che oggi piange la morte di una donna conosciuta da tutti anche per il suo carattere solare. (Continua a leggere dopo le foto).

E purtroppo la triste fine di Katia ricorda quanto avvenuto negli scorsi giorni anche a un uomo di Settecamini, deceduto in seguito a una fuga di gas da una stufa, così come Elena Catalina Pinzaru e il suo bimbo Francesco, di soli sei anni. Stessa sorte è toccata tre giorni dopo a una donna di 73 anni. La signora è stata trovata morta in casa dal figlio, che non riusciva a contattarla da diverse ore.

“Dosi esaurite”. Vaccino Covid, la Regione lancia l’allarme: “Stop alla campagna”. Cosa sta succedendo