Senza inibizioni, si appartano dietro una macchina al buio e iniziano a fare sesso orale (in modo sfrenato). C’è solo un problema: sono davanti alla caserma dei Carabinieri che riprendono il tutto. Le immagini (super hot) sono da bollino rosso

Si sa, la passione quando arriva arriva. Non importa che sopraggiunga davanti a una caserma dei carabinieri o all’interno di un parco pubblico pieno di bambini; ci sono alcuni individui, di certo poco raccomandabili, che non si fanno scrupoli e quando decretano che il momento è arrivato si fermano, se serve anche in mezzo alla strada, e si mettono a fare quel che devono fare. Dopo gli ultimi e vergognosi episodi di Roma, quello che fa sgomento oggi ci arriva da Padova.

Dove questi due ragazzi hanno passato una mezz’ora di passione sì, ma nel posto sbagliato: non solo in pubblico, ma davanti alla stazione dei Carabinieri. Come riporta il Mattino, una coppia di trentenni è stata pizzicata dalle telecamere a circuito chiuso del comando di via Rismondo, a Padova: i due amanti si praticavano sesso orale a vicenda sul marciapiede.

(continua dopo la foto)


{loadposition intext}

Lui è un artigiano, lei una laureata in Architettura che lavora in Francia. All’1.30 di domenica notte si sono abbandonati a effusioni spinte, probabilmente non accorgendosi di essere proprio davanti ai Carabinieri, che dopo qualche minuto sono usciti e li hanno identificati. In arrivo una multa salata, tra i 5mila e i 30mila euro. Se siano stati o meno ubriachi non è emerso, certo è che se lo avessero fatto da sobri sarebbe ancor più grave.

Ti potrebbe anche interessare:  Porno in aeroporto. Aspettavano i bagagli quando, per errore, sugli schermi è partito il sesso esplicito. E queste immagini hanno fatto il giro del web

Pubblicato il alle ore 13:27 Ultima modifica il alle ore 11:29