Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Scomparsa Kata appello nonno
Home » Italia » “L’hanno vista, era lei”. Kata, la bimba scomparsa da Firenze avvistata: “È viva, dove era e con chi”

“L’hanno vista, era lei”. Kata, la bimba scomparsa da Firenze avvistata: “È viva, dove era e con chi”

  • Italia

Scomparsa della piccola Kata, l’appello del nonno. Era il 10 giugno quando della piccola Kataleya si è persa ogni traccia. La bambina di appena 5 anni sembra essere stata avvistata per l’ultima volta proprio nei locali dell’ex hotel Astor ad oggi sgomberato. Ed è proprio all’interno della struttura che gli inquirenti hanno avviato la maxi operazione di indagine. Nelle ultime ore inoltre è sopraggiunto l’appello del nonno della piccola Kata. L’uomo, in diretta dal Perù e attraverso una tv locale, ha lanciato il suo appello e ha indicato agli inquirenti un’ipotetica pista di indagine da seguire.

Scomparsa della piccola Kata, l’appello del nonno. Dal Perù, il nonno della bambina di appena 5 anni non può che unirsi al coro di quanti cercano disperatamente di risalire alle tracce che potrebbero condurre a risolvere il caso di cronaca nera. La speranza non si quieta, seppur sia diventato molto difficile tenerla viva con il passare dei giorni. Le parole del nonno di Kata sono state riprese da “Quarto Grado” e risalgono al 15 giugno.

Leggi anche: Scomparsa Kata, blitz dei carabinieri nell’hotel Astor dove è scomparsa la piccola

Scomparsa Kata appello nonno


Scomparsa della piccola Kata, l’appello del nonno dal Perù: “L’ultima notizia che so…”

Nello specifico il nonno di Kata ha rilasciato un’intervista per un’ emittente locale peruviana: “L’ultima notizia che so è che avrebbero visto Kata salire su un autobus insieme a una coppia. La mia nipotina non era vestita nello stesso modo in cui l’aveva vestita la madre“, ha rivelato l’uomo alle telecamere di 24 Horas per poi chiedere aiuto alla presidente Dina Boluarte: “Sono disperato, spero di raggiungere mia figlia per stargli vicino”.

Scomparsa Kata appello nonno

“Chi sa parli – dicono nella comunità peruviana – i bambini non possono sparire”. E al contempo in città si è tenuto un ulteriore corteo seguito dalle parole del pm Luca Tescaroli che hai microfoni di Rai 1 ha lanciato un appello: “Faccio un appello di responsabilità a tutti, chiedendo ai familiari il più stretto riserbo e un impegno da parte della collettività, invitando coloro che sanno a riferire esclusivamente a questo Ufficio nell’interesse prioritario della piccola bimba scomparsa”.

Scomparsa Kata appello nonno

Parole che incontrano anche quelle di Katherine Alvarez, mamma della piccola Kata: “Mi rivolgo a chiunque abbia preso mia figlia, anche per errore: liberate Kata o fateci sapere se è ancora viva“. Una vicenda che richiede l’unione di tante forze. Parlano gli avvocati Filippo Zanasi e Sharon Matteoni, legali della famiglia di Kata: “Abbiamo garantito agli inquirenti che qualora avessimo notizie le comunicheremo immediatamente. È stato un incontro proficuo e abbiamo avuto la conferma che le indagini dei carabinieri coordinate dal procuratore aggiunto Luca Tescaroli e dai pm Christine von Borries e Giuseppe Ledda stanno proseguendo incessantemente con il massimo impegno”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2023 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004