Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Purtroppo è lui”. Speranze finite, ritrovato il corpo del cantante: era scomparso da dieci giorni

  • Italia

Martedì 8 febbraio alle 12.30 Gavinuccio Canu aveva chiesto un passaggio ad un amico che dalla frazione di Li Punti, dove abitava, lo aveva accompagnato a Santa Maria. “Vado prima dal medico, poi passo a comprare i tortellini, così quando rientro prepariamo la pasta. Poco prima delle 13 metti pure l’acqua sul fuoco”. Le ultime parole che Gavinuccio Canu ha rivolto al padre. Due settimane quasi di ricerche fino a quando, ieri, le speranze si sono infrante.


Nascosto tra i rovi nell’area verde di Piandanna, vicino alla sede dell’Agenzia delle Entrate, il luogo dove era stato avvistato l’ultima volta, Gavinuccio Canu è stato ritrovato cadavere. Mistero sulla morte ma tutte le piste restano aperte. Ad individuare il corpo è stato il cane di una donna, un’amica di famiglia che ha partecipato alle ricerche.

gavinuccio canu cantante sassari trovato morto



“Per lui la musica era tutto, – racconta il cugino 49enne, Gerry Crobu – ma se per problemi di salute non sarebbe stato in grado di cantare, questo poteva rappresentare una situazione difficile da sopportare. Quella era la sua vita, senza non avrebbe vissuto”. L’ipotesi più verosimile sarebbe che Gavinuccio Canu possa essersi tolto la vita, il giorno stesso della scomparsa.

gavinuccio canu cantante sassari trovato morto


Tantissimi i ricordi sui social.“Gavinuccio Canu Era uno che ti telefonava per dirti quanto gli era piaciuto un tuo brano, uno che frequentava tutti i generi musicali senza distinzioni, un musicista che andava ai concerti degli altri. Colto, gentile, educato. Un esempio per me e per tutti quelli che l’hanno conosciuto . E chissà come suona quella canzone che dovevamo vedere insieme per il tuo disco”.

gavinuccio canu cantante sassari trovato morto


E ancora: ““Ho appreso di Gavinuccio Canu . Creativi di tutto il mondo e di periodi diversi nel corso della storia umana hanno provato, riuscendoci o meno, a descrivere quella straziante, eclettica, privilegiata e troppo complicata CONDIZIONE UMANA. Una buona parte esce dalla battaglia scottato, ammaccato, traballante ma, in qualche modo, fugge via; un’altra piccola elite ce la fa, la distrugge e la fa sua, questa greve condizione umana; mentre ahimè, ci sono anime troppo pure, troppo leggere, poco umane e molto eteree che, nella fase di scontro non ce la fanno, perché loro sono fatte di carezze, non di pugni”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004