Dramma in spiaggia, muore sotto gli occhi della moglie. 34 anni, erano in viaggio di nozze

Dramma in Sardegna. Un turista lombardo di 34 anni è morto nella tarda mattinata di oggi, 7 luglio. È successo sulla spiaggia di Cala Sabina. A quanto si apprende l’uomo sarebbe stato colto da un malore e si è accasciato a terra. I soccorsi sono scattati immediatamente. Prime alcune infermiere libere dal servizio che si trovavano sulla battigia. Subito dopo sono arrivati gli uomini della Guardia costiera di Golfo Aranci e i medici del 118 che hanno tentato in tutti i modi di rianimarlo.


A quanto riporta ‘La nuova Sardegna’ è intervenuto anche l’elisoccorso dall’ospedale di Olbia, ma nonostante il prodigarsi dei medici e dei soccorritori non c’è stato niente da fare. Secondo i medici il 34enne è deceduto per cause naturali, probabilmente un ictus. Il magistrato della Procura di Tempio ha disposto la restituzione della salma dello sfortunato giovane ai familiari.

soccorsi spiaggia


A rendere più tragica la storia un dettaglio terribile. La coppia stava trascorrendo il suo viaggio di nozze in Sardegna. Una dramma che riporta alla memoria quello vissuto a Torvajanica qualche settimana fa. Un uomo, Nicola Arboletto, era morto poco dopo le 17.30. Era in vacanza li col figlio. Aveva appena superato la battigia a ridosso dello stabilimento Lido, in lungomare delle Meduse, quando, poco prima di tuffarsi, è crollato bocconi in acqua probabilmente a causa di un malore.


soccorsi spiaggia

Dinamica molto simile alla tragedia che si è consumata in Sardegna. A prestare i primi soccorsi era stato il bagnino dello stabilimento balneare di Torvajanica. Immediatamente si è accorto che qualcosa non andava. Ha recuperato l’uomo e gli aveva praticato immediatamente il massaggio cardiaco in attesa dell’arrivo dei medici del 118.

soccorsi


Poco dopo erano arrivati i soccorsi. Avevano tentato il tutto per tutto cercando di rianimare l’uomo per oltre mezz’ora, ma non c’era stato nulla da fare. L’uomo è deceduto. Un dramma che, come quello avvenuto in Sardegna, lascia un pesantissimo nodo alla gola.

Pubblicato il alle ore 19:59 Ultima modifica il alle ore 19:59