“È partito un colpo”. Tragedia in casa, uccide per errore la figlia 15enne davanti alla famiglia

Un uomo di 57 anni, Roberto Balzaretti medico legale ed ex assessore comunale con delega ai servizi sociali per i comuni della Valtenesi, ha ucciso la figlia di 15 anni involontariamente mentre maneggiava un fucile in casa a San Felice del Benaco, sul lago di Garda. L’uomo era in casa con la moglie, e ai due figli, Viola e Giacomo, quando improvvisamente è partito uno sparo. E i pallini hanno colpito la figlia Viola, 15 anni, in pieno petto.


Erano circa le 17.30 quando il colpo è partito dall’arma, che era legalmente detenuta da Roberto Balzaretti, e ha raggiunto la ragazza, che è morta poco dopo. Stando alle prime ricostruzioni dei carabinieri che indagano sul caso, quasi certamente si è trattato di un incidente. La pallottola è arrivata accidentalmente dritta al petto della figlia 15enne. Inutile l’arrivo dei soccorsi. Per la ragazza non c’era più nulla da fare. Sul posto anche il pm di turno Carlo Milanesi, che ha sequestrato l’arma, legalmente detenuta.

carabinieri

“È senza dubbio un incidente – ha fatto sapere gli inquirenti -. Un drammatico incidente”. L’arma è stata posta sotto sequestro. Roberto Balzaretti sarà indagato per omicidio colposo per permettere tutti gli accertamenti del caso. Gli inquirenti sono al lavoro anche per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente e le effettive responsabilità di tutte le persone presenti in casa in quel momento.


omicidio


Anche alla luce degli accertamenti sulla custodia delle armi da lui legalmente detenute (pare una decina tra fucili e pistole) in quanto cacciatore da tempo. Molto scosso Roberto Balzaretti della vittima, sotto choc e che non ha ancora saputo fornire la sua versione dei fatti agli investigatori. La notizia della morte della ragazza si è diffusa nel giro di poco.

ambulanza


Viola frequentava il liceo linguistico Medi di Salò. Ma “non è che avesse tanta voglia di studiare, del resto chi ce l’ha alla nostra età! Una ragazza normale, tranquilla, senza grilli per la testa”. E ancora: “Non posso credere sia successa una simile tragedia”.

Pubblicato il alle ore 09:03 Ultima modifica il alle ore 09:03