Salvatore Occhipinti Morto Incidente Vittoria

Lo schianto è terribile, Salvatore muore sul colpo a 27 anni. Inutili i soccorsi del 118

Una gravissima tragedia stradale si è portata via per sempre il giovane Salvatore Occhipinti. Il corpo trovato riverso per terra in seguito al drammatico schianto è stato riconosciuto come quello del 27enne, che lavorava come meccanico. La sua morte è avvenuta nella mattinata di sabato 4 dicembre. Si trovava a bordo del suo scooter, quando per cause che dovranno essere accertate dalle forze dell’ordine, ha perso il controllo del mezzo a due ruote e ha finito la sua corsa contro un guardrail.

Purtroppo l’impatto è stato devastante e per Salvatore Occhipinti non c’è stata via di scampo, infatti è morto sul colpo. Nonostante sul luogo siano intervenuti immediatamente i sanitari del 118 nella speranza di rianimarlo, tutte le manovre per riportarlo in vita sono state praticamente inutili e i medici hanno quindi deciso di procedere con la constatazione del suo decesso. Stando ai commenti scritti online da coloro che conoscevano il ragazzo, quella strada era considerata pericolosa e pare che se ne denunciasse il pericolo da anni.

Salvatore Occhipinti Morto Incidente Stradale Scooter Vittoria

Sulla dipartita di Salvatore Occhipinti stanno indagando adesso gli agenti della polizia locale, intervenuti subito dopo l’accaduto. Il sinistro mortale si è verificato in Sicilia, precisamente nel paese di Vittoria, in provincia di Ragusa, in via Virgilio Lavore. La strada in questione si trova nella periferia del comune ragusano ed è utilizzata per raggiungere anche il vicino mercato ortofrutticolo. Stando ai primi accertamenti, il 27enne indossava regolarmente il casco, che però non gli ha comunque evitato la morte.


Salvatore Occhipinti Morto Incidente Vittoria Scooter

Quando la drammatica notizia ha cominciato a circolare in paese, molte persone della zona e che conoscevano Salvatore Occhipinti hanno scritto dei messaggi. Questi i più significativi: “La pericolosità di questa strada viene denunciata da troppi anni. Purtroppo nessuno ha fatto nulla per risolvere il problema. E ora si piange una giovane vita”, “Condoglianze alla famiglia, speravo in un periodo positivo per Vittoria. Senza morti e senza traumi, invece ecco la tragedia in quel tratto di strada”.

Qualche ora fa un’altra tragedia si è registrata a Bologna lungo l’autostrada A14. L’intenzione di Renzo Cristiani, 78 anni, era quella di prestare soccorso in seguito al sinistro avvenuto nel tratto compreso tra Imola e Castel San Pietro, in direzione Bologna all’altezza del KM 38,5. Purtroppo però, Renzo è stato travolto e ucciso proprio durante il suo volontario intervento. Un dramma davvero assurdo.

Pubblicato il alle ore 17:46 Ultima modifica il alle ore 17:46