Rubano soldi e fedi ai futuri sposi. Una colletta in paese salva le nozze

Hanno rischiato di non sposarsi più due giovani. Protagonisti senza volerlo due agenti di polizia penitenziaria, originari della Puglia e in servizio a Sulmona, a cui avevano rubato soldi e fedi nuziali per l’imminente matrimonio. Un rischio scongiurato solo grazie alla grande solidarietà di parenti e amici. Nel corso della notte tra sabato e domenica scorsa i ladri hanno preso di mira l’abitazione dei futuri sposi aprendo la cassaforte e portando via, oltre ai 25mila euro occorrenti per le nozze, anche le fedi nuziali. La notizia ha fatto immediatamente il giro della città, dando vita a una spontanea e sentita colletta organizzata da parenti e amici. Il “sì” tanto voluto ci sarà, sabato prossimo, nella cattedrale di San Panfilo a Sulmona.