Dramma a Roma, 31enne precipita da un ponte in centro mentre si scattava un selfie. È gravissimo

Un bruttissimo incidente è avvenuto nella serata di sabato 15 maggio a Roma. Un uomo di 31 anni si stava scattando un selfie con gli amici mentre si trovava sul ponte Garibaldi, in pieno centro della Capitale. Il trentenne ha perso l’equilibrio per scattare la foto e è precipitato per diversi metri sulla banchina sottostante. Subito i suoi amici hanno chiamato i soccorsi, l’ambulanza giunta sul posto ha poi trasportato l’uomo in codice rosso all’ospedale San Camillo.

L’impatto, avvenuto intorno alle 20 e 30, è stato molto violento e si è compreso subito che la situazione fosse grave. Il 31enne è in attesa di essere sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Gli operatori sanitari, dopo aver recuperato l’uomo, hanno avvisato la polizia. Il ponte Garibaldi è un luogo molto conosciuto: si tratta del ponte che collega il lungotevere De’ Cenci a piazza Giuseppe Gioachino Belli nei rioni Regola e Trastevere.


Al momento l’uomo è ricoverato all’ospedale San Camillo in prognosi riservata. Sicuramente dovrà subire un’operazione. Intanto la polizia sta indagando sull’accaduto. Di sicuro il ragazzo è caduto sul marciapiede sottostante il ponte, proprio dove passa la pista ciclabile accanto al fiume. Ha fatto un volo di oltre 12 metri. Le sue condizioni sono gravi. I testimoni, ovvero gli amici del 31enne, hanno raccontato ai poliziotti la dinamica dell’incidente.

Secondo quanto riportato dagli amici dell’uomo alle forze dell’ordine, il 31enne stava facendo delle fotografie, dei selfie in particolare, col telefonino. Tra le ipotesi non si esclude che l’uomo sia salito sul parapetto del ponte per poter fare delle foto sfruttando il panorama. In ogni caso tutto quello che è stato raccontato dai testimoni è ora analizzato dalla polizia. Intanto sono state anche acquisite le immagini di alcune telecamere di sorveglianza.

Poco tempo fa un episodio simile era avvenuto a Trieste dove una donna di 36 anni era caduta da un ponte. In quel caso, però, il volo era stato di ben 50 metri e la 36enne era finita su una fitta vegetazione che ha attutito l’impatto. Una volta recuperata la donna era stata stabilizzata e recuperata tramite un sistema di corde e trasportata nella barella dei soccorritori. Portata in ospedale in gravi condizioni la donna era stata poi sottoposta ad intervento chirurgico.

Auto vola giù dal ponte e finisce in un canale: una fine terribile per i due passeggeri