Orrore in strada, sangue da una valigia abbandonata. Poi la scoperta choc: cosa c’era dentro

Il corpo di un uomo è stato trovato in una valigia. L’allarme è scattato intorno alle 7 di sabato 5 giugno, quando un passante ha il 112 perché aveva notato alcune macchie di sangue che fuoriuscivano dalla valigia.

La valigia era chiusa con del nastro adesivo ed era stata lasciata vicino a un’auto. Dopo un primo controllo, la polizia è riuscita a identificare l’uomo. Si tratta di un 37enne con precedenti penali. Una volta arrivati sul posto, gli agenti della polizia ha aperto la valigia e ha trovato la testa dell’uomo, poi hanno seguito le tracce di sangue e sono arrivati in un appartamento in cui abita la compagna del 37enne. Secondo quanto riportano i quotidiani locali la donna avrebbe affermato di essersi liberata del corpo dell’uomo, morto da diversi giorni.


Cadavere valigia Roma
Cadavere valigia Roma

Lo avrebbe fatto a pezzi, chiuso in una valigia e lasciato in via Federico Sacco, zona Santa Maria del Soccorso, a Colli Aniene, Roma. Ma versione fornita dalla donna non ha convinto gli investigatori della squadra mobile che l’hanno fermata per l’interrogatorio. Il corpo è stato coperto con una tenda e gli agenti della squadra mobile di Sant’Ippolito stanno eseguendo i rilievi del caso. Nel dicembre 2020 due cadaveri sono stati trovati in due valigie abbandonate  nella scapata che costeggia la superstrada Firenze-Pisa-Livorno. 

Cadavere valigia Roma

I corpi erano quelli dei coniugi albanesi Shpetim e Teuta Pasho, 55 e 52 anni, scomparsi da Firenze nel novembre 2015. Con l’accusa di omicidio, occultamento e vilipendio dei cadaveri è stata arrestata il 22 dicembre scorso Elona Kalesha, la donna albanese di 36 anni ex fidanzata di Taulant Pasho, 33 anni, il figlio della coppia che al momento della sparizione dei suoi genitori, il 2 novembre 2015, uscì da Sollicciano dove era stato detenuto per reati di droga.

Pasho, che adesso sta scontando la pena nel carcere di Como, fino a poche settimane fa era detenuto in Svizzera, dove si trovava recluso per altre ragioni. Insieme a lui sono indagati l’ex fidanzata, Elona Kalesha, attualmente reclusa nel carcere fiorentino di Sollicciano, e il fratello minore di lei Denis Kalesha.

Pubblicato il alle ore 11:27 Ultima modifica il alle ore 11:27