Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
ritrovato zaino mattia bambino disperso alluvione

Mattia, bimbo scomparso nelle Marche: trovato lo zainetto a 8 chilometri

  • Italia

Ritrovato lo zainetto di Mattia, il bimbo disperso durante l’alluvione. Nella tarda serata di giovedì 15 settembre il maltempo ha provocato ingenti danni nel Senigalliese, provincia di Ancona. Ci sono state almeno undici vittime, poi ci sono diversi dispersi. Si tratta di una donna di 56 anni, Brunella Chiù, un 47enne di Arcevia (Ancona) e un bambino di 8 anni, il piccolo Mattia Luconi. Le ricerche proseguono in particolare nella zona di Barbara-Castelleone di Suasa.

Proprio nella giornata di ieri, domenica 18 settembre, è stato rinvenuto lo zainetto da scuola di Mattia. La sua storia sta tenendo col fiato sospeso tutta l’Italia. Più volte, infatti, il papà, intervistato, ha dichiarato di essere convinto che suo figlio sia ancora vivo. Lo zainetto è stato ritrovato a otto chilometri dal punto in cui il piccolo è stato travolto dall’acqua che lo ha strappato dalle braccia della mamma.

ritrovato zaino mattia bambino disperso alluvione


Il commento del papà di Mattia dopo il ritrovamento dello zaino

Il luogo del ritrovamento, tuttavia, potrebbe non essere indicativo del punto in cui si trova attualmente il piccolo Mattia. Suo padre, Tiziano Luconi, ha dichiarato: “Il ritrovamento dello zaino di Mattia? Una stilettata, un fulmine a ciel sereno”. L’uomo continua a stare sul luogo delle ricerche, tra Castelleone di Suasa e Barbara: “La speranza non la lascio mai, anche oggi anche se il tempo non è dei migliori, spero di ritrovarlo magari svenuto, nascosto perché si è impaurito ed è fuggito da qualche parte, io continuerò sempre, tornerò in quell’inferno ma lo trovo vivo”.

ritrovato zaino mattia bambino disperso alluvione

Nella giornata odierna il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio effettuerà alcuni sopralluoghi nelle zone colpite. In particolare si partirà dalla provincia di Pesaro per poi passare a quella di Ancona. Nel frattempo la Procura di Urbino ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per inondazione colposa. Le indagini serviranno a “ricostruire, in primo luogo, le fasi e le tempistiche degli allertamenti dei Comuni interessati dall’esondazione e lo stato di manutenzione dei corsi d’acqua straripati nonché quanto altro utile ai fini di giustizia”. 

Le ricerche del piccolo Mattia e di Brunella Chiù continuano sul fiume Nevola anche grazie alle unità cinofile dei vigili del fuoco e dell’unità navale dei pompieri con sub e unità attrezzate Saf. Si tratta ovviamente di un momento molto difficile per le comunità dei luoghi colpiti ancora alle prese con il maltempo. Il sindaco di San Lorenzo in Campo Davide Dellonti ha fatto intervenire un team di psicologi esperti in situazioni complesse in ambito scolastico. Saranno loro a fornire supporto sia agli insegnanti che ai compagni di scuola di Mattia che per il momento sono stati tenuti al riparo da notizie che potrebbero turbarli.

Nuova violenta ondata di maltempo: alberi caduti, strade bloccate e venti a 100 chilometri


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004