rissa navigli milano tragedia sfiorata

Follia in centro, rissa violenta nel luogo top della movida. Decine i coinvolti, tragedia sfiorata

È successo di tutto e si è rischiata la tragedia. Spintoni, urla, gente che si picchiava. Sembra una scena da far west e invece è quello che è accaduto nella serata di giovedì 21 ottobre lungo i Navigli, a Milano. Quando hanno sentito tutto quel rumore alcuni residenti hanno ripreso le immagini dell’incredibile rissa scatenatasi tra ragazzi. Tanti ragazzi che si azzuffano, gridano, si prendono a schiaffi, un vero delirio.

Il video è stato postato sulla pagina Facebook “Milanobelladadio” con l’ironica scritta “Navigli, ordinaria amministrazione”. Eh già, sui Navigli le risse sono all’ordine del giorno. Non passa troppo tempo tra una scazzottata e l’altra. Il 27 giugno scorso ad un certo punto furono lanciate bottiglie contro i carabinieri. Insomma più che Milano da bere, Milano da botte, verrebbe da dire…

rissa navigli milano tragedia sfiorata

Il giorno dopo altra rissa stavolta di fronte al McDonald’s di Porta Ticinese. In quell’occasione protagonisti sono stati alcuni ragazzi di origine straniere che poco prima erano stati coinvolti in un’altra rissa. Alla fine sono state dodici le persone identificate e denunciate dagli uomini dell’Arma, presi anche a sassate. Un italiano classe 2002 è stato fermato per resistenza a pubblico ufficiale e per aver ostacolato le operazioni di identificazione.


rissa navigli milano tragedia sfiorata

Tornando alla rissa di giovedì sera i residenti hanno assistito increduli ad un escalation di violenza. Prima spinte, poi urla e tante botte tra i giovani vicini ad altra gente colta di sorpresa da tutto quel trambusto. Le scene sono davvero oltre il livello di guardia e si sfiora anche la tragedia: “Spintoni, urla, parole grosse e un ragazzo al quale è sbattuta ripetutamente la testa contro il parapetto delle sponde”.

Gli abitanti sono esasperati e infatti scrivono a corredo del video “Navigli, ordinaria amministrazione”. Ormai sono abituati – e impotenti – a queste scene di violenza durante la movida tra i Navigli e la Darsena. “Andiamo avanti così, è agghiacciante. Quel ragazzo poteva rimanere ferito gravemente. O morire” scrive uno. Un altro cittadino invece chiama in causa il neoassessore alla Sicurezza Marco Granelli: “Lei può cambiare le cose”.

Queste inoltre le parole del sindaco Beppe Sala a proposito della movida violenta: “Rafforzare il ruolo e la presenza della polizia locale soprattutto di notte. Bisogna porre molta attenzione alla sera e alle ore notturne, quando si concentrano la maggior parte dei fatti che turbano la quiete pubblica e portano a momenti di violenza”.

Pubblicato il alle ore 17:15 Ultima modifica il alle ore 17:15