Una coltellata alla gola alla fermata dell’autobus, uomo muore dissanguato

Rimini, la scoperta choc sotto la pensilina degli autobus. Erano le 19.30 circa quando sarebbe avvenuta la tragedia. Il corpo dell’uomo di 74 anni è stato trovato privo di vita alla fermata degli autobus davanti alla stazione ferroviaria. Con ogni probabilità la vittima stava attendendo l’autobus, quando è stato aggredito e ferito a morte.

A terra in una pozza di sangue, questo lo scenario di un omicidio. Una coltellata alla gola ha reciso la carotide e per il 74enne nessuna speranza di trarre in salvo la sua vita. Sul posto la polizia ferroviaria, la polizia di Stato e la scientifica.

Rimini omicidio pensilina autobus uomo 74 anni coltellata gola

Poco dopo il tragico ritrovamento del cadavere sono stati allertati anche i Vigili del fuoco, allo scopo di ispezionare i cassonetti della stazione al fine di trovare qualche indizio o persino l’arma dell’aggressore. Stando a quanto ricostruito sino ad ora sulla dinamica dell’omicidio, pare che l’aggressore avrebbe puntato dritto alla pensilina dell’autobus per poi aggredire la vittima arrivando alle sue spalle.


Rimini omicidio pensilina autobus uomo 74 anni coltellata gola

A quel punto l’aggressore avrebbe colpito la vittima con una coltellata alla gola, ovvero con un coltello o un punteruolo, nello specifico dietro al collo, recidendo spietatamente la carotide. La vittima si sarebbe dunque accasciata per terra, spirando nel giro di pochi minuti e morendo dissanguato.

Rimini omicidio pensilina autobus uomo 74 anni coltellata gola
Rimini omicidio pensilina autobus uomo 74 anni coltellata gola

Dopo aver compiuto l’omicidio, l’aggressore, non ancora identificato, sarebbe fuggito in sella alla bicicletta della vittima e portando con sé l’arma. Nelle prossime ore gli inquirenti ascolteranno alcune testimonianze preziose per la risoluzione del caso.

Pubblicato il alle ore 08:36 Ultima modifica il alle ore 08:36