Terribile schianto in autostrada, Francesco è morto sul colpo: inutili i soccorsi

Terribile incidente stradale tra il casello di Reggiolo e Rolo. È successo nel primo pomeriggio di ieri 10 novembre. Erano da poco passate le 10.30 quando, per cause da accertare, due mezzi si sono scontrati sul tratto autostradale dell’A22 del Brennero al km 284+700 al confine col territorio mantovano. Lo schianto, violentissimo, è stato fatale per il 39enne Francesco Ravalli, 39 anni, nativo di Catania ma residente a Pieve a Nievole, comune in provincia di Pistoia, al confine con Montecatini Terme.


A quanto si apprende Francesco Ravalli era alla guida di un furgone quando ha tamponato un mezzo pesante che lo precedeva. Le ipotesi più probabili è che il conducente del furgone abbia avuto un malore, un colpo di sonno o una fatale distrazione. Il conducente del camion è rimasto illeso, mentre per il trentanovenne di origine siciliana non c’è stato più nulla da fare. È rimasto intrappolato nella cabina, ridotta ad un ammasso di lamiere.

incidente brennero a22


I vigili del fuoco di Guastalla, insieme con i colleghi di Carpi, hanno dovuto lavorare non poco per estrarre il corpo senza vita del trentanovenne. Sul posto sono arrivati i volontari della Croce Rossa di Reggiolo, l’elisoccorso di Parma, i vigili del fuoco di Guastalla e Carpi. Il medico rianimatore dell’elisoccorso non ha potuto fare altro che constatare il decesso.


ambulanza


Prima della tragedia Reggiolo, quasi alla stessa ora, un altro incidente era avvenuto sulla A4 a Cessalto. Un uomo di 60 anni è morto dopo che il furgone di cui era alla guida si è schiantato contro un tir. Ancora da chiarire la dinamica. L’autista del tir non ha riportato conseguenze. L’incidente si è verificato intorno alle 12 in direzione Trieste.

soccorsi


A lanciare l’allarme sono stati alcuni automobilisti di passaggio. Sul posto la polizia stradale per i rilievi, il 118, i vigili del fuoco di San Donà, al lavoro per ore, il personale di Autovie Venete e i mezzi di soccorso meccanico. Giunti all’altezza dell’uscita tra San Donà e Cessalto, i soccorsi sanitari del Suem non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo alla guida del furgone. Per consentire l’arrivo dei soccorsi Autovie Venete ha disposto la chiusura del tratto autostradale tra San Donà di Piave e Cessalto in direzione Trieste.

Pubblicato il alle ore 22:43 Ultima modifica il alle ore 22:43