In centinaia alla processione in barba ai divieti. Il tutto davanti a sindaco e polizia

Una vicenda surreale è accaduta in Puglia, a Barletta. Centinaia di persone hanno infatti preso parte alla processione del quadro della Madonna dello Sterpeto, la patrona della città

Una vicenda surreale è accaduta in Puglia, a Barletta. Centinaia di persone hanno infatti preso parte alla processione del quadro della Madonna dello Sterpeto, la patrona della città. Si sono tutti riversati per le strade cittadine, non rispettando minimamente le disposizioni governative che vietano la formazione di assembramenti per evitare il diffondersi del coronavirus. L’icona ha quindi attraversato Barletta per poi raggiungere la cattedrale con la presenza di tantissimi fedeli.

La folla non ha tenuto in considerazione i divieti, nonostante ci fossero forze di Polizia. A girare un video nel quale si racconta dell’episodio è stata l’emittente Canale 91, che ha trasmesso in diretta la cerimonia. La Madonna dello Sterpeto, sistemata a bordo di un mezzo, ha dunque effettuato il suo percorso per le vie della città ed è stata salutata da numerosissimi cittadini, che avevano deciso di restare sul marciapiede, ma senza rispettare il distanziamento sociale. (Continua dopo la foto)


Inoltre, molti di loro non indossavano nemmeno la mascherina per proteggere il volto. Il carro con l’icona è stato scortato da alcune pattuglie della Polizia locale, nonché agenti della Polizia di Stato al lavoro per il servizio d’ordine. Ma, come già detto precedentemente, i poliziotti non sono riusciti ad impedire a queste persone di affollare la zona. Una volta giunta nei pressi della cattedrale, ad accogliere l’icona c’era anche il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito. (Continua dopo la foto)

Il primo cittadino pugliese è tra l’altro medico e primario del pronto soccorso. Con lui presente anche il vescovo di Barletta. Il quadro della Madonna è stato circondato da innumerevoli fedeli che, senza la mascherina protettiva e senza guanti, hanno voluto fare un saluto alla stessa. La denuncia è arrivata anche attraverso il social network Facebook. A contestare l’accaduto è stato il coordinatore del sistema regionale di gestione integrata della sicurezza sul lavoro, Danny Sivo. (Continua dopo la foto)

Queste le parole dell’uomo: “L’ospedale di Barletta (dove sono medico competente del lavoro e sicurezza) oggi conta, tra mille sforzi, zero operatori ammalati; uno sforzo immane merito dei lavoratori. Ecco, però, cosa è accaduto oggi in città per l’arrivo della Madonna dello Sterpeto e relativa processione. Poi non lamentatevi; qui miracoli non se ne fanno. Sono indignato per tanta ignoranza e superstizione”.

Spiagge, coronavirus fase 2: le regole di ogni regione in Italia per mare e tintarella