Sale sul capannone e il tetto cede, Roberto muore a pochi giorni dal suo compleanno

Terribile incidente sul lavoro martedì 8 giungo a Pomezia, in provincia di Roma. Roberto Grossi è tragicamente scomparso dopo essere scivolato da un tetto mentre stava facendo un sopralluogo a un capannone. L’imprenditore era originario di Marino, in provincia di Roma, ed era molto conosciuto per il suo grande impegno in politica e nello sport.

Roberto Grossi, 49 anni da compiere tra pochi giorni, è salito sul tetto del capannone per verificarne lo stato dopo il nubifragio che in queste ore ha colpito il Lazio e il tetto ha ceduto sotto il suo peso. L’imprenditore è caduto per diversi metri sotto lo sguardo impotente di alcuni testimoni che hanno immediatamente allertato i soccorsi. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118, ma per Roberto Grossi non c’è stato niente da fare, le ferite riportate nella caduta sono state fatali. La vittima lascia una moglie e due figli. Intervenuti anche i carabinieri, il sui compito sarà quello di ricostruire la dinamica dell’incidente e accertare i fatti.

roberto grosso morto

“Roberto Grossi  era un gran lavoratore. Un uomo forte, sempre presente nelle attività politiche e ancora adesso era coordinatore di Cambiamo a Marino. Nella sua vita aveva affrontato tanti problemi, due anni fa aveva avuto un grave malore di cui ne era uscito bene. Il nostro cordoglio, di tutta l’opposizione di centrodestra, va alla famiglia, alla moglie, nipote dello storico nostro sindaco Di Falco,  alla figlia al figlio e alla nipotina nata da poco”, scrive il consigliere comunale di centrodestra Stefano Cecchi.


roberto grosso morto

“Risiedeva nella zona di Due Santi ed era sempre molto attivo sia nelle frazioni che a Marino centro . Era stato anche presidente della squadra di calcio del Cava dei Selci dando tante opportunità ai giovani di praticare lo sport sul campo sportivo della frazione di Marino”, conclude il consigliere comunale della frazione romana.

roberto grosso morto

“Apprendo incredulo della morte di Roberto Grossi. Solo pochi giorni fa ci eravamo incrociati in città e lui mi aveva salutato calorosamente, come al suo solito. Un uomo dall’estrema disponibilità e sempre con il sorriso in ogni circostanza. Roberto era un uomo energico e pratico, sempre pronto ad affrontare le difficoltà della vita. Marino lo ricorderà anche per la sua grande opera nel calcio da presidente del Cava dei Selci, società che ha guidato con passione e sacrifici per tanti anni. Un pensiero alla famiglia in questo momento terribile. Riposa in pace Roberto”, è invece il ricordo commosso del candidato sindaco di centrosinistra, Gianfranco Venanzoni.

Pubblicato il alle ore 20:39 Ultima modifica il alle ore 22:06