Paura nel centro città. Grida ‘Allah Akbar’ e con un coltello ferisce due persone: arrestato 32enne

È accusato di tentato omicidio, lesioni personali aggravate, violenza e resistenza a pubblico ufficiale l’egiziano di 32 anni che ha seminato il panico in città gridando ‘Allah Akbar’ e ferendo due persone con un coltello.

Hissam Habdul Mahmud, “una vecchia conoscenza della polizia. Pochi giorni fa infatti, il 27 ottobre, era già stato arrestato in via Manzoni alla Farnesiana dopo aver aggredito la polizia e danneggiato auto in sosta”. Ma soprattutto di recente “era stato destinatario di un decreto di espulsione dall’Italia su ordine del questore”.

Piacenza allah Akbar attacco coltello

Piacenza, uomo grida Allah Akbar e ferisce due persone

Armato di coltello, in piazza Cavalli, a Piacenza, l’uomo Hissam Habdul Mahmuds, destinatario di un decreto di espulsione dall’Italia, si è scagliato contro i passanti e ferendone due con un coltello. Come riporta il quotidiano ilPiacenza.it. il 32enne ha anche cercato di scagliare i tavolini di ferro del dehor di un locale del centro contro i poliziotti e i carabinieri.


Piacenza allah Akbar attacco coltello

Poi si è scagliato contro alcuni passanti ma ad avere la peggio sono è stato un netturbino che, insieme a un collega, si trovava all’ingresso di palazzo Mercanti. Il trentaduenne lo ha raggiunto e colpito con un coltello a serramanico al gluteo. Ferito anche il poliziotto intervenuto per fermare l’aggressore.

L’agente ha riportato diversi traumi in varie parti del corpo e insieme al netturbino è stato soccorso dal 118 e trasportato all’ospedale per le cure. La polizia per ricostruire il passato dell’egiziano e capire se il gesto sia da ricondurre a un gesto isolato o a un vero e proprio attacco terroristico.

Pubblicato il alle ore 11:36 Ultima modifica il alle ore 11:38