Lite dopo un incidente. 77enne ha un malore, si accascia e muore. L’altro fugge via: caccia all’uomo

Un tamponamento, la lite con l’altro automobilista, il malore e poi il dramma. Così è morto un uomo di 77 anni nella serata di ieri (4 gennaio) al Policlinico San Matteo di Pavia. Come riporta il quotidiano ”La provincia Pavese”, l’uomo si era sentito male dopo una lite, in seguito a un incidente, con il conducente di un furgone.

L’automobile guidata dal 77enne di Pavia e il furgone si sono tamponati nel pomeriggio del 4 gennaio su una strada provinciale alla periferia di Dorno, in provincia di Pavia, in Lomellina. I due automobilisti sono scesi per verificare i danni ai mezzi e e hanno iniziato a discutere in maniera molto animata. (Continua a leggere dopo la foto)


Il 77enne, che abitava ad Alagna Lomellina, comune italiano di 822 abitanti della provincia di Pavia, in Lombardia, si è improvvisamente accasciato sull’asfalto. Il conducente del furgone, invece di fermarsi per soccorrere l’uomo, è risalito sul mezzo per poi allontanarsi. Non è ancora chiaro chi abbia dato l’allarme, ma poco dopo gli operatori del 118 sono intervenuti sul posto. (Continua a leggere dopo la foto)

Viste le condizioni disperate dell’anziano, l’uomo è stato caricato sull’ambulanza in direzione dell’ospedale, dove i medici hanno tentato in tutti i modi di salvarlo. In serata, purtroppo, le sue condizioni sono peggiorate ed è morto. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i carabinieri di Pavia che hanno avviato le indagini per ricostruire l’episodio e risalire al conducente del furgone, che potrebbe ora rischiare la denuncia per omissione di soccorso.

Furto a Buckingham Palace. Il maggiordomo deruba la regina e rivende gli oggetti sul web: cosa ha portato via e quanto ha guadagnato