Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Paolo D'Abbraccio Morto Piedimonte Matese

Forti dolori all’addome, Paolo muore dopo giorni di agonia. 45 anni, lascia nel dolore moglie e figlia

  • Italia

Paolo D’Abbraccio morto a Piedimonte Matese, in provincia di Caserta. Una vera e propria tragedia, che ha scosso un’intera comunità oltre che ovviamente la sua famiglia, distrutta da un dolore lancinante. A piangere la sua scomparsa sono soprattutto sua moglie e la sua bambina. Se n’è andato per sempre, dopo aver lottato invano in un letto di ospedale. Aveva solamente 45 anni e alcuni giorni prima del decesso era stato portato nel nosocomio e ricoverato, a causa di dolori molto forti nella zona dell’addome.

Paolo D’Abbraccio è morto a Piedimonte Matese e non c’è ancora un perché definitivo. Nei giorni scorsi invece un’altra terribile notizia aveva sconvolto tutti, stavolta in Veneto. Alberto Bressan morto per un malore a Pellestrina, un’isola situata nella laguna di Venezia. Una tragedia inimmaginabile, che ha lasciato sotto choc la moglie. Infatti, il suo decesso è avvenuto improvvisamente sotto gli occhi della coniuge e di una coppia di amici, che dunque si trovava con loro. Aveva 53 anni.

Paolo D'Abbraccio Morto Piedimonte Matese Dolori Addominali


Paolo D’Abbraccio morto a Piedimonte Matese: aveva dolori addominali

Paolo D’Abbraccio morto a Piedimonte Matese in modo inaspettato. Quindi, i suoi familiari pretendono di sapere che cosa sia potuto accadere al loro caro. Stando a quanto riportato dai siti CasertaCe e Caserta.Occhionotizie, la morte è sopraggiunta nella giornata di giovedì 7 luglio. Pare che dovesse subire un’operazione per eliminare l’ernia ombelicale, ma dopo quel malore la situazione è precipitata e nel giro di alcuni giorni le sue condizioni sono peggiorate, fino alla dipartita del 45enne.

Paolo D'Abbraccio Morto Piedimonte Matese Dolori Addominali

Dopo che Paolo D’Abbraccio ha esalato l’ultimo respiro, i suoi familiari hanno deciso di non arrendersi e per cercare di scoprire cosa sia successo allo sfortunato parente hanno deciso di fare una denuncia alle forze dell’ordine. Queste ultime dovranno dunque avviare le indagini per cercare di scoprire se la morte dell’uomo sia stata causata da eventi naturali e imprevedibili o se ci possa essere qualche responsabilità medica. Ciò che resta adesso è il dolore immane e inconsolabile della sua famiglia.

A dirgli addio anche la locale squadra di calcio, l’FC Matese, di cui Paolo D’Abbraccio era un tifoso sfegatato. Queste le parole del team casertano: “La società Football Club Matese si stringe con affetto alla famiglia del nostro appassionato tifoso Paolo D’Abbraccio, prematuramente sottratto all’affetto dei suoi cari. Siamo certi che da lassù continuerà a tifare i nostri colori. Riposa in pace caro Paolo”.

“Purtroppo è morto”. Politica sotto choc, la terribile notizia sull’ex premier Abe


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004