Mamma di quattro figlie travolta e uccisa da un’auto, conducente 21enne ubriaco

Tragedia questa mattina a Padova dove una donna, Anna Maria Stillitano di 68 anni, è morta travolta da un suv guidato da un ragazzo di 21 anni. Troppo gravi le ferite, la donna mamma di 4 figli, è deceduta sul colpo: i soccorsi arrivati prontamente sul posto non hanno potuto far altro che constatarne la morte. A quanto si apprende la donna stava facendo la sua consueta passeggiata mattutina lungo l’argine del Bacchiglione quando è stata travolta.


L’incidente si è verificato nelle vicinanze del ponte dei Quattro Martiri che immette sui via Bembo alle 6:00 del mattino. Il ragazzo alla guida, il 21enne Luca Pavera, era in auto con un amico. L’impatto è stato violentissimo e il corpo di Anna Maria Stillitano è stato sbalzato giù dall’argine dove è finita anche la corsa del mezzo. A lanciare l’allarme è stato un passante.

Padova, il 21enne era ubriaco: arrestato per omicidio stradale

A quanto si si apprende Il giovane stava rientrando a casa in direzione Voltabarozzo dopo una serata passata in compagnia con gli amici. Luca Pavera, neopatentato, è sotto shock. Gli agenti della Polizia Stradale lo sottopongono all’alcoltest: è positivo con il doppio del tasso consentito: è stato quindi arrestato per omicidio stradale aggravato dallo stato di abbrezza.



Originaria di Isola Capo Rizzuto e residente da anni alla Guizza Anna Maria Stillitano era molto conosciuta. La notizia della sua morte si è immediatamente diffusa. La donna è madre di quattro figlie: tre vivono nel milanese mentre una vive in città con la famiglia. Sconvolti i vicini di casa che la ricordano come una donna a modo, sorridente e gentile alla quale piaceva passeggiare.

Sul posto, insieme al 118, anche la Polstrada per i rilievi e la gestione del traffico. Non è ancora chiaro quando si svolgeranno i funerali di Anna Maria Stillitano. Il corpo è attualmente a disposizione dell’autorità giudiziaria. Una prassi che potrebbe essere sciolta nelle prossime ore con la riconsegna del corpo alla famiglia. A quanto si apprende il 21enne è stato tradotto in carcere.

Pubblicato il alle ore 15:14 Ultima modifica il alle ore 15:14