Moto contro auto, Piergianni a 17 anni. Lo strazio dei genitori sul luogo dell’incidente

Padova è sotto choc per la morte del 17enne Piergianni Cesarato morto nel tardo pomeriggio di mercoledì 30 giugno in un incidente stradale in via Chiesanuova. A quanto si apprende il ragazzo era alla guida della sua moto Yamaha 125, si è violentemente scontrato con un furgone (guidato da un 47enne risultato negativo all’alcoltest) all’incrocio con via Cesalpino. Nonostante i sanitari del Suem 118 abbiano provato per oltre quaranta minuti a rianimare il 17enne per lui non c’è stato nulla da fare.


Disperato, il padre di Piergianni, Nicola Cesarato, ha urlato: “E’ tutta colpa mia che gli ho regalato la moto”. Le sue urla di dolore hanno rotto il silenzio che si era creato attorno al luogo dell’incidente. Sul posto anche la Polizia stradale, che ha eseguito i rilievi. Tra le passioni di Piergianni il basket: il ragazzo aveva infatti vestito anche la maglia dell’Ardens Padova. Momenti drammatici all’arrivo sul posto dei genitori della vittima, che sono stati entrambi colti da malore. Il padre Piergianni Cesarato, Nicola, titolare della Gicipì di Rubano, azienda di maglieria e intimo.

Piergianni Cesarato


Tanti i messaggi arrivati per ricordare Piergianni Cesarato. “Non ci sono colpevoli noi x i nostri figli vogliamo solo il bene e la loro felicità e quello che bisogna ricordarsi la gioia nei loro occhi, la fatalità è nel nostro cammino e non c’e’ ne rendiamo conto finché non ci colpisce…. Un grande abbraccio a questa famiglia colpita da un dolore così devastante”.


Piergianni Cesarato

Piergianni Cesarato, dolore sui social

E ancora: “Dispiace, che R.I.P. – Purtroppo alle volte accontentare i figli può essere errato. Sono stato sempre contrario alle due ruote, non so perché ma preferisco viaggiare su quattro. Come ho insegnato ai miei figli. Purtroppo la vita è nelle mani del libro scritto dal destino. Riposa in pace Piergianni Cesarato”. Tutta la comunità educante e religiosa dell’Istituto Don Bosco di Padova, istituto dove il ragazzo studiava, si stringe attorno alla famiglia Cesarato, al papà Nicola e alla mamma Ambra, in queste ore di dolore.

Piergianni Cesarato


“Desideriamo incontrarci per ricordare nella preghiera Piergianni Cesarato insieme a tutti coloro che gli hanno voluto bene, in particolare i compagni di classe e le loro famiglie, gli amici, i docenti e quanti vorranno essere presenti”.

Pubblicato il alle ore 20:05 Ultima modifica il alle ore 20:05