Dramma in spiaggia, giovane papà muore davanti alle 2 figlie. La tragedia si è consumata in pochi istanti

Tragedia in spiaggia a Ostia nel primo pomeriggio di ieri venerdì 13 agosto. Un uomo di 39 anni è morto mentre faceva il bagno. A quanto si apprende sembra abbia accusato un malore mentre era in acqua con le sue 2 figlie. L’uomo si sarebbe accasciato all’improvviso. Immediatamente sono scattati i soccorsi. Sul posto anche l’elisoccorso ma ogni tentativo di rianimarlo è risultato inutile. Sotto choc i bagnanti dello stabilimento di Ostia dove l’uomo stava trascorrendo la giornata con la famiglia.


“Esprimiamo vicinanza e le nostre più sentite condoglianze ai familiari della vittima che ieri ha perso la vita in mare dopo aver accusato un malore. Purtroppo, da quanto apprendiamo, nelle ultime settimane e non solo a Ostia – ma in diverse località balneari del Lazio – vi sono stati altri episodi così drammatici”. Lo afferma in una nota Monica Picca capogruppo della Lega in X Municipio.

ostia

“Ancora una volta ci sentiamo di sensibilizzare le amministrazioni, più di quanto certamente già fanno, ad intensificare i controlli nel rispetto della sicurezza sulle nostre spiagge: dalla presenza di personale di salvataggio fino all’utilizzo di strumenti di cardio-protezione come i defibrillatori”.


ambulanza


Martedì scorso, a Maccarese, un uomo era morto davanti alla sua nipotine, pochi giorni prima, l’8 agosto scorso, un’altra tragedia. Prima di Focene a perdere la vita era stato lo scorso venerdì 6 agosto Ioan Obada, cittadino romeno di 50 anni, morto per affogamento, anche lui in seguito ad un malore, mentre si trovava nel mare di Civitavecchia.

carabinieri


A Venezia, mercoledì, un uomo ha perso la vita nelle acque di Alberoni. Erano le 16,30 quando tutti hanno notato che quel corpo in acqua non si muoveva più. Per il 51enne di Martellago, A.S., nulla da fare. In molti pensavano che stesse facendo semplicemente il bagno, poi la tragica scoperta. L’uomo di 51 anni era da solo in spiaggia quando è avvenuta la tragedia. Dalle parole di una coppia si apprendeva che: “Eravamo seduti sul bagnasciuga e anche noi avevamo notato quell’uomo. Da lontano non si vedeva se aveva il boccaglio, ma sembrava che stesse guardando il fondale”.

Pubblicato il alle ore 11:59 Ultima modifica il alle ore 12:00