Orrore in pieno centro. Impicca il cane e lascia la carcassa penzolante. Un atto tremendo, le immagini sono terrificanti. Associazioni sul piede di guerra dopo avere appreso il perché di tanta barbarie

 

Ha ammazzato il suo cane impiccandolo e lasciandolo penzolare dalla corda. Una morte tremenda per l’animale. Una vicenda raccapricciante. Il migliore amico dell’uomo lo ha fatto fuori così. È successo a Vitulano, un piccolo centro in provincia di Benevento, dove un uomo ha ucciso il suo cane. Pensava che fosse sofferente e malato. Quindi ha deciso di porre fine ai suoi giorni. Ma il gesto barbaro non è passato inosservato ed è arrivata la denuncia dell’Associazione italiana per la difesa degli animali. Dal suo blog ha fatto sapere a tutti cos’è successo, pubblicando l’immagine in cui si vede la crudele morte del cane.

A terra, senza vita, legato ancora alla corda. Dall’associazione sono pronti a dare battaglia. “Non si placa l’orrore degli uomini nei confronti degli animali in particolare dei cani”.


{loadposition intext}

(Continua a leggere dopo la foto) 

“Dopo la nota vicenda del cane Angelo impiccato ed ucciso da quattro mascalzoni – spiegano dall’associazione – ora emerge una nuova vicenda a Vitulano in provincia di Benevento, dove un uomo ha impiccato il proprio cane in quanto lo riteneva malato e ha lasciato la carcassa penzolare dall’albero in cui l’aveva impiccato nel centro cittadino. È intervenuta la polizia locale che ha rimosso la carcassa del cane impiccato. Aidaa vuole denunciare l’accaduto. “Stiamo predisponendo la denuncia contro l’uomo che ci è stato segnalato come responsabile dell’impiccagione del cane la cui carcassa è stata poi lasciata a penzolare nella pubblica via – dice Lorenzo Croce presidente di Aidaa – si tratta di un fatto gravissimo un atto di barbarie che non può essere nascosto”.

Ti potrebbe interessare anche: “È morto!”. Come tutti i giorni porta il cane al parco ma quando è il momento di andare lui ha una reazione stranissima che lascia tutti di sasso. E il web impazzisce per il cucciolone

Pubblicato il alle ore 12:46 Ultima modifica il alle ore 11:29