Brucia l’Isola della vacanze, evacuate 400 persone. Vigili del fuoco lottano contro le fiamme

In fiamme la provincia di Oristano. Diverse zone di Cuglieri sono rimaste intanto senza corrente elettrica. Una colonna di mezzi della Croce Rossa Bosa è diretta a Cuglieri, il fuoco è arrivato fino al mare, a S’Archittu. L’incendio cominciato nella zona tra Bonarcado e Santu Lussurgiu durante la giornata di oggi 24 luglio ha messo in pericolo il paese di Santu Lussurgiu con una coltre di fumo che ha reso irrespirabile l’aria.


L’immenso rogo è stato combattuto con un’imponente spiegamento di forze via terra, arrivate anche da Cagliari e da Sassari, e con cinque Canadair, 4 elicotteri e l’elicottero Superpuma. Ma nonostante questo non si è riusciti a fermare la corsa delle fiamme e sull’altopiano della Planargia e giù fino a Bosa, a Porto Alabe e a Santa Maria del Mare l’aria è resa densa dal fumo acre e piove cenere.


Quasi 400 persone evacuate per tutta la notte, abitazioni danneggiate, un centinaio di ettari di territorio divorati dal fuoco. Non sono ancora stati spenti gli incendi che hanno messo in ginocchio l’area del Montiferru, nell’Oristanese. Il gigantesco rogo divampato tra Bonarcado e Santu Lussurgiu, non è ancora stato domato. In nottata 200 cittadini di Cuglieri sono stati sfollati, con le fiamme che hanno raggiunto il paese.



l Corpo forestale, la Protezione civile, i vigili del fuoco e i volontari con squadre a terra stanno cercando di arginare i roghi. In aiuto, quattro elicotteri della flotta regionale, a cui si sono affiancati il Super Puma – il mezzo aereo dei vigili del fuoco – e quattro Canadair che stanno lanciando bombe d’acqua sulla zona. Evacuazioni anche a Cabras. Qualche abitazione è stata annerita dagli incendi. Roghi anche ad Arzana, dove le fiamme hanno lambito una pineta.


“Abbiamo appena finito di pianificare gli interventi per la notte, con il monitoraggio attivo del rogo”, ha detto all’Ansa il direttore della Protezione civile regionale Antonio Belloi. “Alle 6, quando potranno riprendere a volare i mezzi aerei, abbiamo richiesto al capo dipartimento della Protezione civile nazionale l’invio di sei Canadair, i tre di stanza a Olbia, più altri tre dalla Penisola”, ha aggiunto

Pubblicato il alle ore 12:14 Ultima modifica il alle ore 12:14